Menu
Cerca
Nelle aree pubbliche

A Milano dal primo gennaio non si può più fumare all'aperto

Multe da 40 a 240 euro.

A Milano dal primo gennaio non si può più fumare all'aperto
Glocal news 19 Gennaio 2021 ore 11:15

Un vero e proprio cambio di mentalità parte da una delle più importanti metropoli italiane: a Milano divieto di fumo alle fermate, nei parchi, cimiteri e negli stadi. Ed è solo l'inizio, nel giro di qualche anno si punta a rendere tutto il territorio cittadino condiviso totalmente libero dal fumo: da gennaio 2025, infatti, il divieto sarà esteso a tutte le aree pubbliche all'aperto.

Divieto di fumo alle fermate, nei parchi, cimiteri e negli stadi: nuovo Regolamento a Milano

Da Giornale dei Navigli

Nei luoghi aperti si potrà fumare solo in posti molto isolati. Lo ha deciso il nuovo Regolamento per la qualità dell’aria del Comune di Milano. Dal 1 gennaio 2021, sarà vietato fumare alle fermate dei mezzi pubblici e nei parchi, ma anche all’interno dei cimiteri e nelle strutture sportive come gli stadi nel raggio di 10 metri da altre persone e sarà consentito solo in luoghi isolati dal pubblico.

Verso il totale stop

Non è tutto: per il 2025 è previsto il divieto di fumare all’aperto in tutte le aree pubbliche. I voti favorevoli a Palazzo Marino sono stati 25, 8 i contrari e 4 gli astenuti. “Misure che hanno un duplice obiettivo – dicono dal Comune –: aiutano a ridurre gli inquinanti come il Pm10, particelle nocive, e tutelano la salute dei cittadini dal fumo attivo e passivo nei luoghi pubblici, soprattutto quelli frequentati dai minori”. I milanesi saranno informati sulle nuove regole con cartelli posizionati nei parchi, a fermate e nei cimiteri.

Multe

Cosa si rischia? Le multe per i trasgressori vanno da 40 a 240 euro. Ma, complice l'emergenza sanitaria e la zona rossa, per i primi giorni pare che il Comune preveda una fase di assestamento, in cui prevarrà la persuasione sulla multa salata. Gli agenti della polizia locale saranno impegnati più a informare i cittadini circa le nuove disposizioni che a multarli. Dopo questa prima fase soft, in cui i fumatori saranno chiamati ad adeguarsi al cambio di passo, si entrerà a pieno regime nel nuovo assetto (e con le sanzioni).

Necrologie