Glocal news
Il video dell'assalto

Follia ultras a Bergamo: in 20 irrompono al pub, sprangate ai tifosi inglesi

Una cameriera 24enne è rimasta ferita alla testa.

Glocal news 02 Novembre 2021 ore 09:38

Follia ultras a Bergamo: in 20 irrompono al pub, sprangate ai tifosi inglesi

Coperti da cappucci e sciarpe nere, hanno assaltato il pub nel quale si erano ritrovati alcuni supporters del Manchester United, arrivati a Bergamo dall'Inghilterra per la partita di Champions League contro l'Atalanta. Proprio come in un contesto da Far West, un gruppo di oltre venti giovani, armati con bottiglie e spranghe, ha caricato gli avventori del locale. A pagarne le conseguenze delle botte una ragazza di 24 anni che faceva parte del personale.

IL VIDEO DELL'ASSALTO:

L'assalto degli ultras bergamaschi contro i tifosi inglesi

La paura per la rabbia incontrollata degli ultras torna a farsi sentire. Come raccontato da Prima Bergamo, intorno alla mezzanotte tra domenica 31 ottobre e lunedì 1 novembre 2021, un gruppo di venti tifosi dell'Atalanta ha preso d'assalto il Ritual Pub, in via Francesco d'Assisi dove si erano ritrovati alcuni supporters del Manchester United, giunti a Bergamo per seguire la partita di Champions League in programma oggi, martedì 2 novembre 2021.

Coperti sul volto da cappucci e sciarpe nere, si sono presentati davanti al locale armati di spranghe e bottiglie. Gli ultras bergamaschi hanno quindi caricato gli avventori del locale e lanciato degli oggetti, rompendo un vetro e ferendo alla fronte, con una bottiglia, in maniera lieve una ragazza di 24 anni che faceva parte del personale, che è stata poi trasportata in ambulanza all'ospedale Gavazzeni.

Subito dopo aver compiuto la loro spedizione, il manipolo di individui si è dileguato e in seguito sul posto sono arrivate tre volanti con gli agenti della Questura. La Polizia è al lavoro per analizzare le immagini delle telecamere di videosorveglianza, che hanno ripreso l'accaduto. Nel frattempo la Digos ha perquisito l'abitazione di quattro tifosi atalantini, già noti per episodi di violenza allo stadio, sequestrando materiale per ulteriori approfondimenti.

Monetina in testa al portiere della Lazio, trovati i responsabili

Bergamo, nel corso dell'ultimo weekend, è stata teatro anche di un episodio vergognoso e senza alcun senso avvenuto al Gewiss Stadium nei minuti di recupero della partita Atalanta-Lazio. Il portiere spagnolo della squadra biancoceleste, Pepe Reina, è stato colpito alla testa da una monetina lanciata dagli spalti da qualche tifoso atalantino.

Il portiere della Lazio, Pepe Reina, colpito da una monetina al Gewiss Stadium

Il fatto non è stato drammatizzato dal portiere della Lazio, il quale si è massaggiato la testa, si è lamentato un po' e poi si è rimesso a giocare tra i pali. Subito dopo la fine del match, terminato col rocambolesco risultato di 2-2, pareggio agguantato dall'Atalanta nel finale, sono scattate le indagini per ricercare i responsabili di quanto accaduto.

Grazie all'analisi delle telecamere di sorveglianza del Gewiss Stadium sono stati scovati gli autori del gesto: si tratterebbe di tre tifosi classe 1967 (già riabilitato due anni fa), 1993 e 2001, ognuno dei quali è stato colpito da un Daspo della durata di 5 anni.

Tifosi della Roma contro Ibrahimovic: "Sei uno zingaro"

Non solo Bergamo è stata luogo di disagio nell'ultimo fine settimana calcistico. Nella capitale, durante la partita Roma-Milan di domenica 31 ottobre 2021, l'attaccante rossonero Zlatan Ibrahimovic è stato ripetutamente fischiato e offeso dagli ultras romanisti con il coro "Sei uno zingaro". L'offensiva della tifoseria giallorossa è partita in seguito alla provocazione di Ibrahimovic che, dopo aver segnato il temporaneo 0-1 del Milan, si è girato verso la Curva Sud con un gesto che voleva dire come i fischi lo carichino ancora di più.

Necrologie