RUBRICA GRUPPO LEGA

Lega: da Regione fondi e ristori per far ripartire le imprese

Lo annunciano i membri della Giunta Fontana nella rubrica mensile dedicata alle comunicazioni del gruppo Lega di Regione Lombardia

Lega: da Regione fondi e ristori per far ripartire le imprese
Glocal news 15 Febbraio 2021 ore 14:00

Più di 240 milioni stanziati da Regione Lombardia sia per chi è stato escluso dai ristori dello Stato e sia per chi qualcosa invece ha già ricevuto, ma non a sufficienza per rimettere in piedi un’attività messa in ginocchio dalla pandemia.

I ristori di Regione per i dimenticati dal Governo

Un occhio di riguardo da parte della Giunta Fontana per i “dimenticati” dall’Esecutivo giallorosso. Piccole imprese, partite Iva e anche lavoratori senza partita Iva, che spesso sono rimasti privi di qualsiasi entrata economica per far fronte alle necessità quotidiane della vita. La Regione si sta distinguendo per l’impegno con cui sta soccorrendo la filiera produttiva, mettendo in campo tutte le azioni possibili per far ripartire l’economia lombarda. Definita, non a torto, “il motore d’Italia”.

Questo, nonostante le mille inevitabili difficoltà, i paletti legislativi dell’italica burocrazia, gli attacchi gratuiti per meri fini propagandistici ed elettorali. Mentre ristori e cassa integrazione promessi da Roma ancora non si vedono, e si spera in una inversione di tendenza con il nuovo Governo.

Cosa è stato fatto

Regione Lombardia invece c’è ed una volta di più mette una corposa e costosa pezza alle inefficienze altrui. Qualche dato? I 240 milioni sinora stanziati, in diverse tranches negli ultimi mesi, a sostegno di imprese e lavoratori. I cui bonifici inoltrati sui conti correnti dei beneficiari nel giro di pochi giorni.

Interventi tangibili che si affiancano al «Piano Lombardia», che ha in dote 4 miliardi di euro per investimenti da parte dei Comuni, Province, Enti che realizzeranno opere necessarie per lo sviluppo del territorio e per sostenere il mercato del lavoro.

Ed è notizia di pochi giorni fa lo stanziamento, da parte della Regione, di ben 36 milioni di euro per la sostituzione dei veicoli inquinanti. Un aiuto concreto, che diventa fondamentale in questo periodo di crisi, per tutti coloro che devono cambiare il proprio mezzo. Nel segno di una Lombardia attenta all’ambiente e alla qualità di vita dei propri cittadini.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli