Glocal news
Prova di stupidità?

Ragazzini appesi fuori dal treno: nel video il controllore li sorprende

Non appena il convoglio è stato fermato, i due si sono dati alla fuga.

Glocal news 28 Dicembre 2021 ore 15:15

Ragazzini appesi fuori dal treno: nel video il controllore li sorprende

Che l'adolescenza sia un periodo in cui non siano il giudizio e la misura a governare è un dato di fatto, ma in questo caso si è andati oltre alla goliardata: la prova di coraggio è divenuta una prova di stupidità Come racconta Prima Saronno, due ragazzi sono stati sorpresi dal controllore appesi alle maniglie fuori dalla carrozza del treno, mentre il convoglio viaggiava a tutta velocità fra le stazioni di Carbonate e Mozzate, in provincia di Varese.

Appesi al treno in corsa, poi in fuga sui binari

Negli ultimi anni se ne sono viste di tutte. Prove di coraggio, "sfide" da immortalare coi cellulari e poi mostrare trionfanti agli amici, e magari diventare "virali". Da chi si mangiava le capsule di sapone per le lavastoviglie a chi si sdraiava sui binari per alzarsi all'ultimo momento prima del passaggio del treno. Sfide ben oltre il limite, col rischio ogni volta di finire in tragedia.

Che sia stata una sfida o un libero sfogo di scarso spirito di autoconservazione, non è dato a sapersi. Fatto sta che nei giorni scorsi, come racconta Prima Saronno, due ragazzini sono stati sorpresi dal controllore mentre viaggiavano appesi ai maniglioni del treno, all'esterno. Come nella famosa scena di Fantozzi nell'omonimo film del 1975, in cui il ragioniere più sventurato d'Italia per timbrare in tempo il cartellino si trova costretto a prendere l'autobus "al volo".

In fuga

Il controllore ha subito fatto fermare il treno e, non appena il mezzo si è arrestato - consci dell'enorme stupidità del loro gesto (ma anche delle conseguenze) - i due non si sono più sentiti i leoni ruggenti in grado di sfidare il fato, ma si sono dati miseramente alla fuga lungo i binari, come due leprotti, facendo perdere le loro tracce. Inutile dire che la situazione poteva davvero finire in tragedia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie