da sapere

Stili di birra, serve sapersi orientare

Basta un’infarinatura per effettuare una scelta più consapevole e apprezzare ciò si beve

Stili di birra, serve sapersi orientare
22 Luglio 2020 ore 16:48

Quanti stili di birra conoscete? Questa bevanda alcolica è un grande must e ormai quelle artigianali sono molto diffuse. Gli italiani hanno infatti riscoperto una vera e propria passione per le birre di qualità e persino per la loro produzione. Di conseguenza bar e locali si sono attrezzati per fornire ai propri avventori una selezione di birre da assaporare. Tuttavia, per una scelta maggiormente consapevole, è bene conoscere quanto meno gli stili più conosciuti delle birra. Così facendo sarà più facile orientarsi nei menù e potreste anche iniziare a scoprire il fantastico mondo di malto e luppolo.

Quali stili di birra?

Partiamo dalla Pils (o Pilsner o Pilsener): un grande classico per intenderci, una birra leggera, la cosiddetta «birra chiara»: questa birra «normale» ha la capacità di darci una bella rinfrescata. Passiamo poi alla Bock, chiara o scura: la gradazione alcolica si alza leggermente (6%) e si ha un gusto molto maltato, poco amaro. Quasi tutto conosceranno la Weisse (Weizen): è una birra di frumento dal color oro, con un gusto pulito e fresco. Al suo interno può contenere sentori di agrumi, erbe, chiodi di garofano e anche banana.

La Blanche e la modaiola IPA

Se si vuol provare qualcosa di diverso ecco la Blanche: è una birra chiara ovviamente, a volte aromatizzata con il miele e poi con spezie, agrumi e coriandolo. Spazio ora all’astro nascente di questi ultimi anni, protagonista di proposte infinite e che praticamente tutti avranno assaggiato: il riferimento è alla birra IPA (India Pale Ale), bevanda ricca di luppolo e fruttata. Non è una birra «normale», ma è sicuramente le birra di moda, più in voga del momento.

Dalla APA alla Stout

Proseguiamo con la APA, ossia American Pale Ale: si tratta di birre chiare e fresche, leggermente amare e sicuramente beverine. Impossibile non citare la Stout, a volte nera come la pece: orzo e malto tostato dominano sul luppolo, per una birra amara, cremosa e contente aromi di caffè, cacao e liquirizia. Se la Stout è troppo provate una Porter: la gradazione alcolica si abbassa ma ha gli stessi aromi.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia