urban mobility

Car sharing in Italia, un fenomeno in crescita

Le flotte sono aumentate sia in modalità free-floating che in station based

Car sharing in Italia, un fenomeno in crescita
03 Luglio 2020 ore 17:35

Il car sharing in Italia è un fenomeno in crescita. I dati dicono che nel 2019 sono cresciute le flotte rispetto all’ anno precedente, del 3% in modalità free-floating (7.009 veicoli). E del 7% in station based (1.255). Sono cresciute le iscrizioni del 28,7% (2 milioni e mezzo di iscrizioni ai servizi di carsharing nelle nostre città). Milano e Roma hanno registrato la crescita maggiore dei noleggi del 2019, raggiungendo insieme 10 milioni di noleggi annui, con la durata media di un noleggio di circa mezz’ora, e con veicoli sempre più ecologici. Naturalmente, con il lockdown di marzo e aprile i servizi di car sharing sono crollati, con punte anche del 90%, ma già a maggio 2020 è ripartita la tendenza positiva. È quanto è emerso all’interno dell’incontro “Diverse sfumature di car sharing”, quarto appuntamento online della conferenza #lessCARS organizzata dall’Osservatorio Nazionale della Sharing Mobility.

Crescono le iscrizioni

Va dunque sottolineata la crescita delle iscrizioni al car sharing, passate da 1.865.765 nel 2018 a 2.409.309 nello scorso anno, con un incremento pari al 29,1%. Poi l’aumento del numero di noleggi, cresciuti nel 2019 rispetto all’anno precedente del 1,5% e del 33,7%, rispettivamente in modalità free-floating ed in modalità station-based. Ancora, l’incremento dei km percorsi, che vede un aumento del 9,9% in free-floating e del 10,3% in station-based. Un noleggio medio, nel 2019, ha avuto una durata media di 33 minuti in freefloating e di 178 minuti in station-based. Crescono anche le flotte, in crescita del 3,3% in modalità freefloating (7.009) e del 6,9% in station based (1.255).

Milano capitale del car sharing

Milano è la città nella quale, nel 2019, si sono effettuati complessivamente più noleggi in free-floating (6.156.385). Con una percorrenza nel noleggio media di 7,4 km, una durata media temporale di 33 minuti ed un tasso di rotazione di 5,8 (ovvero mediamente 5,8 noleggi giornalieri ad auto). Segue Roma. Nella capitale i noleggi si attestano a 3.233.448 con una percorrenza media a noleggio di 8,4 km e 36 minuti di durata del noleggio medio ed un tasso di rotazione di 4,1. Da sottolineare i dati di Torino. Sono 1.720.224 noleggi nel 2019, 5,4 km di percorrenza del noleggio medio in 22 minuti e 6 noleggi giornalieri a vettura. A Firenze sono stati effettuati 533.680 noleggi, con una percorrenza medi di 6,7 km (28 minuti mediamente a vettura) ed un tasso di rotazione di 2.8 noleggio giorno per auto.

24 ore su 24

In generale, nel 2019 in Italia c’è stato un tasso di rotazione medio di 4,7 noleggi a vettura, in linea con il 2018. Il numero totale dei veicoli in sharing attualmente è di 8.264. Di cui 7.009 del free-floating e 1.255 dello station-based ed 1 su 4 è un veicolo elettrico. Il venerdì è il giorno della settimana in cui si effettuano più noleggi, sia in modalità free-floating che in modalità station-based. Il picco di utilizzo medio, durante tutta la settimana, è nelle fasce orarie 18-19 per lo station-based e 19-20 per il free-floating. Infine, 1 noleggio su 4 di vetture in carsharing viene effettuato tra le 22 e le 6 del mattino, a testimonianza di come sia un servizio sfruttato 24 ore su 24.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia