Menu
Cerca
L'intervento

Oggi inizia la Quaresima, il messaggio del vescovo

Monsignor Cantoni invita al sottoporsi al "Vaccino del cuore"

Oggi inizia la Quaresima, il messaggio del vescovo
Altro Sondrio, 17 Febbraio 2021 ore 08:29

Oggi, mercoledì 17 febbraio 2021, inizia il periodo della Quaresima. Sono i quaranta giorni che attraverso l’elemosina, il digiuno, la penitenza, invitano alla conversione, per giungere preparati al Triduo pasquale e alla gioia della Domenica di Risurrezione. Quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria, il sacerdote, dopo aver igienizzato le mani e indossato la mascherina, imporrà le ceneri senza recitare la consueta formula.

Quaresima, il messaggio del Vescovo

In occasione dell'inizio della Quaresima con il Mercoledì delle Ceneri, il vescovo Oscar Cantoni ha diffuso un messaggio indirizzato a tutta la comunità. Nel suo Messaggio per la Quaresima 2021 il vescovo Oscar rivolge un invito a valorizzare l’attuale tempo di crisi come una sfida per costruire il futuro, sollecita a riscoprire il sacramento della Riconciliazione, infine raccomanda la lettura, lo studio e l’approfondimento dell’enciclica “Fratelli tutti”, con un’apertura dello sguardo verso i più fragili, a partire da un impegno di aiuto concreto ai missionari fidei donum in Perù, che stanno affrontando una situazione gravissima a causa della pandemia da coronavirus. Le conseguenze del Covid-19 sono evidenti nelle nostre comunità.

"Come cristiani – scrive Cantoni nel suo messaggio – mediante un comune discernimento, abbiamo il compito di trasformare questa fase critica della nostra storia in una occasione di conversione missionaria della pastorale», mentre, nello stesso tempo, «ci confrontiamo con l’umanità a noi prossima per offrire una corretta interpretazione degli eventi che ci stimolano a una nuova ripartenza".

"Serve un aiuto vicendevole"

C’è, insomma, la necessità di un aiuto che sia "vicendevole per accogliere i segni pasquali presenti dentro questo tempo di complessità, che dobbiamo pazientemente decifrare, anche se a fatica". In tutto il messaggio si legge in filigrana la sollecitazione a essere «come credenti e come cittadini» una «presenza di speranza», allontanando ogni forma di disimpegno e sentendosi interpellati "dalle situazioni allarmanti che derivano da solitudine, isolamento sociale, disagio mentale, malattia» e dalle nuove forme di povertà che penalizzano soprattutto «giovani, famiglie, anziani, disabili e categorie fragili".

"Il vaccino del cuore"

Mutuando le parole di papa Francesco e del cardinale Gualtiero Bassetti, anche monsignor Cantoni parla di un necessario "vaccino del cuore", per "riconciliarci con Dio e per prenderci cura, responsabilmente, di coloro che la società considera come un peso". Dal Vescovo di Como anche il suggerimento di mettere in rete, condividere, raccontandole dalle colonne del “Settimanale” diocesano, le belle "iniziative di carità" realizzate in parrocchia o come singoli. "È bello sentirsi Chiesa che cerca insieme le risposte alle domande suscitate dal tempo di pandemia". Solo così "quello quaresimale sarà un cammino operoso".

Necrologie