Catasto regionale

Regione Lombardia approva una risoluzione a favore dei territori montani: "Decisiva l’azione di della delegazione regionale di Uncem”

Obbiettivo: migliorare sempre più le condizioni di vita di chi li abita e anche la ricettività come mete turistiche

Altro 01 Luglio 2021 ore 14:10

 

La giunta regionale lombarda recepisce alcuni dei temi promossi da Uncem Lombardia, come la fiscalità differenziata per le imprese di montagna, e si impegna rendere i comuni in quota destinatari di azioni concrete volte a migliorare sempre più le condizioni di vita di chi li abita e anche la ricettività come mete turistiche. Ieri il via libera del Consiglio regionale, con 40 voti favorevoli e 26 astenuti, alla “Risoluzione in favore dei territori montani”.

 

Crescere

Grande soddisfazione da Uncem Lombardia per le azioni previste:

"Siamo lieti di constatare che i nostri suggerimenti rivolti alla giunta lombarda siano stati tenuti in considerazione e recepiti. Crediamo nella possibilità, per i territori montani lombardi, di crescere attraverso la realizzazione di interventi importanti, come la fiscalizzazione ponderata per le imprese montane e la promozione della rete escursionistica".

La Risoluzione comprende, come punti principali: sviluppo economico, turismo e marketing territoriale, governo del territorio, formazione e lavoro, agricoltura, alimentazione e sistemi verdi e attività culturali e museali. Le macroaree saranno interessate da diversi interventi, primo tra tutti l’introduzione di una fiscalità differenziata, ovvero sgravi fiscali per gli imprenditori di montagna che operano in settori che comportano un costo superiore rispetto allo stesso tipo di attività svolta in pianura.

"Da tempo Uncem sottolinea le differenze tra attività imprenditoriali di pianura e attività imprenditoriali di montagna. Vedere riconosciuta questa differenza, attraverso l’introduzione di una diversa fiscalità va, finalmente, a ridurre il divario tra le diverse aree", commenta Maffezzini.

Catadto regionale

La realizzazione del Catasto regionale della rete escursionistica permetterà, inoltre, una vera promozione delle attività esperienziali in montagna.

"Inoltre, è intenzione della giunta, favorire l’insediamento di chi sceglie di vivere in montagna, un punto molto caro a Uncem e che è stato sottolineato proprio in occasione delle recenti audizioni>, sottolinea il presidente.
La giunta intende migliorare la connettività e i trasporti, sostenere l’innovazione, il coordinamento fra filiere e la nascita di nuove aziende. Il Recovery Plan, inoltre, potrà essere utilizzato per le politiche di sviluppo delle aree montane.

Nel corso della presentazione della Risoluzione è stato ricordato il tema dall’abbandono dei territori:

"L’abbandono dei territori di montagna è una tendenza che Uncem Lombardia sta cercando di invertire attraverso precise richieste alle autorità di governo – conclude Maffezzini - Regione Lombardia ha colto le necessità espresse dai nostri territori e siamo certi che, attraverso una vera rete di interventi strutturali, le montagne torneranno ad essere sempre più richieste per brevi soggiorni e nuovi insediamenti".

Necrologie