Menu
Cerca
Condivisione di saperi e risorse

2 anni “Sottosopra”, con il progetto che cambia la prospettiva dell’agricoltura in Valtellina

Il progetto è nato con l’intento di valorizzare l’intero ecosistema territoriale valtellinese in chiave agroecologica.

2 anni “Sottosopra”, con il progetto che cambia la prospettiva dell’agricoltura in Valtellina
Attualità Sondrio, 06 Maggio 2021 ore 15:37

“Sottosopra, Co-produrre da Valle alle Terre Alte” è un progetto finanziato dal bando Coltivare Valore (edizione 2018) di Fondazione Cariplo e presidiato dal Consorzio di Cooperative Sociali Sol.Co Sondrio in qualità di ente capofila.

Sottosopra

Il progetto, nato con l’intento di valorizzare l’intero ecosistema territoriale valtellinese in chiave agroecologica, coinvolge Cooperative di tipo B e associazioni locali già operanti in tutti gli Ambiti della Provincia di Sondrio, promuovendo nuove e proficue sinergie. Si tratta di: Cooperativa Sociale Il Sentiero (Morbegno), Cooperativa Sociale Il Gabbiano (Sondrio), Cooperativa Sociale Intrecci (Tirano), Cooperativa Sociale La Quercia (Chiavenna), Associazione di Promozione Sociale C’è una Valle (Morbegno)

Obiettivi fondamentali

La scelta del nome SottoSopra è legata principalmente ai due obiettivi fondamentali che guidano le azioni di progetto: il recupero di 7 ettari di terreni incolti in provincia di Sondrio, distribuiti tra la bassa Valle e le Terre Alte, attraverso attività agricole e di allevamento diversificate, biodiverse e sostenibili • la creazione di nuovi posti di lavoro stabili a favore di persone svantaggiate il tutto nell’ottica di sensibilizzare la Comunità locale sui temi legati all’agricoltura sociale, ma anche di promuovere i valori identitari legati alla montanità. Recentemente, partner e soggetti di rete hanno contribuito a stilare il bilancio dei primi due anni di attività, il quale si è rivelato soddisfacente nonostante i molti rallentamenti causati dall’emergenza Covid-19.

Condivisione di saperi e risorse

I promotori del progetto sottolineano:

Grazie alle esperienze messe in campo, il progetto saluta questo primo biennio operativo con un importante bagaglio di apprendimenti e, soprattutto, con la conferma che una governance fondata sulla condivisione di saperi e risorse possa facilitare l’applicazione di un modello imprenditoriale cosiddetto “a rete”, a vantaggio di partner, stakeholder e cittadini, ma anche di nuovi sviluppi progettuali.

Emblematico è il sodalizio con Latteria di Chiuro, che ha permesso l’attivazione di un nuovo percorso di rete pensato per promuovere una nuova idea di filiera agro-zootecnica, sempre più attenta al tema della sostenibilità, ma anche al concetto di fiducia tra produttore e consumatore.

Il progetto, finanziato dal bando Filiere di Regione Lombardia e oggi ai suoi albori, prende il nome di Agricola Valtellina e, partendo dall’esperienza di SottoSopra, intende sperimentare la creazione di un marchio agricolo/sociale attraverso cui commercializzare le produzioni “alte, buone e giuste” delle Cooperative locali coinvolte.

I dati di Sottosopra:

Agricoltura

• oltre 20 terreni coltivati, pari a oltre 7 ettari (obiettivo dichiarato a progetto) di superficie recuperata • oltre 20 produzioni agricole diversificate, inclusi re-impianti di specie antiche e autoctone e sperimentazioni agronomiche in bassa e alta quota.

Percorsi occupazionali

Attivazione di 16 percorsi di cui:
• 8 inserimenti lavorativi di persone svantaggiate
• 1 inserimento di un tecnico-agronomo
• 7 tirocini con obiettivi occupazionali

Percorsi formativi

Attivazione di 5 percorsi di cui:
• 2 percorsi a tema ‘coltivazione di piccoli frutti’ per operatori del partenariato
• 1 percorso di avvicinamento al mondo del lavoro in ambito agricolo
• 1 AGRILAB in ambito agricolo per bambini 4-10 anni in collaborazione con la Cooperativa Forme • 1 percorso sulla commercializzazione dei prodotti agricoli condotto da Latteria di Chiuro per operatori del partenariato

Necrologie