Menu
Cerca
per i bambini

Inaugurato il parco giochi inclusivi di via Lusardi

Completato l'intervento di riqualificazione con pavimentazione in gomma e vialetto di accesso.

Inaugurato il parco giochi inclusivi di via Lusardi
Attualità 01 Giugno 2021 ore 19:41

I parchi gioco cittadini, uno dopo l'altro, diventano inclusivi, grazie agli interventi avviati dall'Amministrazione comunale con l'obiettivo di garantire occasioni di svago e di divertimento a tutti i bambini in ambienti sicuri.

Parco giochi di via Lusardi

A poche settimane dalla conclusione dei lavori di riqualificazione dei giardini di via Cesare Battisti e di via Colombaro, questa mattina è stato simbolicamente consegnato ai bambini il parco giochi di via Lusardi, anch'esso interessato da un progetto per l'integrazione di giochi inclusivi. Grazie al recupero dell'ampia zona centrale, alla struttura multigioco, alle due altalene, al gioco a molla e alla casetta già presenti, si sono aggiunti un percorso a pannelli ludici, che favorisce uno svago più tranquillo, sviluppando la creatività, e una serie di altri giochi di natura inclusiva, tra cui un cavallo a molla, un'altalena con seggiolino a nido e una locomotiva.

La pavimentazione in gomma, un materiale completamente atossico e facilmente lavabile, garantisce sicurezza e igiene, mentre il nuovo vialetto ricavato all'ingresso del parco giochi consente un facile accesso anche ai bambini con disabilità. Per inaugurare i nuovi giochi erano presenti gli alunni della classe terza della scuola primaria "Bruno Credaro" dell'Istituto comprensivo "Paesi Retici" accompagnati dalle loro insegnanti e da Marianna Azzola, garante dei Diritti dei disabili del Comune di Sondrio. Per l'occasione hanno recitato tutti insieme, anche con la lingua dei segni, la "Filastrocca dei diritti dei bambini" di Giuseppe Bordi.

Promuovere l'inclusione

≪Il tema è molto sentito e come Amministrazione comunale abbiamo avviato un percorso per rendere tutti i parchi gioco cittadini inclusivi, fruibili da bambini con diverse abilità motorie e cognitive - ha spiegato il vice sindaco e assessore ai Servizi sociali Lorenzo Grillo Della Berta -. Un modo per promuovere l'inclusione sociale in maniera naturale attraverso il gioco. Ci auguriamo che quest'area verde attrezzata sia da oggi ancora più frequentata dai bambini e dai loro genitori≫.

≪Abbiamo aperto il parco giochi da qualche giorno - ha sottolineato l'assessore ai Lavori pubblici Andrea Massera -, e il modo migliore di festeggiare è vedere tanti bambini che giocano. Grazie al progetto elaborato dal nostro Ufficio tecnico e al contributo regionale abbiamo completato e migliorato un'area gioco importante: siamo convinti che tutta la città tragga beneficio da questa nuova offerta inclusiva di svago e divertimento≫.

 

Un intervento da 36.500 euro finanziato per 30 mila euro grazie al contributo ottenuto dalla Regione Lombardia sul bando specifico per la realizzazione e l'adeguamento di parchi gioco inclusivi e per i restanti 6500 euro con fondi comunali.

 

Necrologie