Attualità
Salute e prevenzione

Al via la staffetta di Ottobre in Rosa

Un Ottobre in Rosa quello di quest’anno ancora condizionato, come quello 2020, da una serie di precauzioni dovute all’emergenza sanitaria, ma non per questo meno appassionato.

Al via la staffetta di Ottobre in Rosa
Attualità 12 Ottobre 2021 ore 04:32

E’ partita domenica 10 ottobre 2021 da Malegno in Valcamonica la prima tappa della staffetta dell’Ottobre in Rosa dell’ATS della Montagna edizione 2021.

Lunedì 11 ottobre, partenza anche dall’Alto Lario e più precisamente da Dongo. 7 tappe in tutto per quanto riguarda il Distretto della Valcamonica e 6 per quello della Valtellina – Alto Lario. Sono 31 i comuni camuni toccati dalla staffetta e 68 quelli in provincia di Sondrio.

Instancabili camminatori

I camminatori rosa saranno sempre accolti all’arrivo dai sindaci. Sono, invece, oltre 30 complessivamente le associazioni coinvolte che supportano con entusiasmo e passione l’ormai storica iniziativa promossa dell’ATS della Montagna dal 2014.

I due Distretti, grazie agli instancabili camminatori, si riuniranno – concludendo un cammino che toccherà anche le valli parallele come la Valmalenco, la Valmasino e l’alta Valcamonica – sabato 16 ottobre alle 15.30 ad Aprica.

Corale, come sempre, la risposta all’invito di partecipazione anche da parte degli enti locali che stanno illuminando di rosa le loro sedi istituzionali o monumenti particolarmente rappresentativi. Non solo, di rosa si stanno tingendo anche le facciate di aziende private così come campanili, chiese, ponti e alcune delle sedi delle forze dell’ordine. Anche per questa edizione, significativo è stato il contributo delle ASST così come delle Farmacie.

Salute e prevenzione

Oltre alla staffetta si sono svolti lo scorso 8 ottobre a Capo di Ponte il convegno “Salute e Prevenzione” a cura dell’associazione Run Aragosta e il 9 ottobre “Pedala e Previeni”, pedalata non competitiva fino al Passo dello Stelvio a cura di AVIS Bormio e Insieme X Vincere. Seguiranno altri convegni e momenti di confronto nel corso del mese di ottobre.

Un’altra piacevole conferma per questa edizione 2021 arriva da due aziende locali che hanno personalizzato, declinandoli in rosa, alcuni dei loro prodotti. Parliamo della Latteria di Chiuro che oltre al latte e allo yogurt della prevenzione quest’anno ha creato un’edizione limitata anche dalla sua mozzarella, “LaTTellina”, e di CISSVA con il suo Cuore di Capra. ATS invece donerà a chi si sottopone agli screening una mascherina dedicata al mese della prevenzione e dunque rigorosamente rosa. Prevenzione che – ricordiamo – non è rivolta solo alle donne ma anche agli uomini con lo screening del colon-retto e del tumore ai testicoli. Nel corso degli anni, dunque, la prevenzione si è fatta cultura diffusa e comune.

E se il mese di ottobre è il mese dedicato ai corretti stili di vita, come prima azione concreta di prevenzione, l’attenzione e la consapevolezza della popolazione ha raggiunto un buon livello, segno evidente che tutte le campagne intraprese hanno lasciato il segno.

Un Ottobre in Rosa quello di quest’anno ancora condizionato, come quello 2020, da una serie di precauzioni dovute all’emergenza sanitaria, ma non per questo meno appassionato.

Necrologie