Attualità
olimpiadi

Aquagranda diventa un Centro di Preparazione Olimpica Affiliato

A Livigno un nuovo Centro di Preparazione Olimpica al servizio degli atleti italiani

Aquagranda diventa un Centro di Preparazione Olimpica Affiliato
Attualità 16 Giugno 2022 ore 08:05

Il Presidente del CONI, Giovanni Malagò e il Presidente dell'Azienda di Promozione e Sviluppo Turistico di Livigno, Luca Moretti, hanno siglato un protocollo che trasforma il Centro Sportivo Aquagranda di Livigno in un CPO CONI Affiliato

Cos'è un Centro di Preparazione Olimpica

Tale qualifica, che può essere riconosciuta dal CONI al Centri che rispondono agli standard qualitativi richiesti dalle Federazioni, trasforma cosi uno tra i più grandi impianti sportivi e di benessere d'Europa, giá utilizzato per i raduni e gli stage di diverse Nazionali azzurre, in un punto di riferimento per gli allenamenti in altura degli atleti di interesse della Preparazione Olimpica e di Alto Livello. Il centro va ad affiancarsi ai CPO CONI dell'Acqua Acetosa, Formia e Tirrenia.

L'accordo, valido fino al 31 dicembre 2024, è stato presentato al termine della Giunta Nazionale del CONI svoltasi a Perugia. Prevede la concessione da parte del CONI dell'utilizzo del Marchio CPO CONI Affiliato per sole finalità istituzionali. Inoltre offre alle Federazioni la possibilità, previa prenotazione attraverso la Preparazione Olimpica del CONI di usufruire delle strutture sportive e ricettive del Comune valtellinese per i raduni e allenamenti a prezzi e tariffe in convenzione. Un'opportunità che attira le esigenze di diverse discipline, in particolare di quelle che già hanno utilizzato il Centro come: atletica leggera, calcio, nuoto, sport inverali e triathlon

L'importanza di Livigno come centro sportivo

Un'ulteriore conferma dell'incredibile lavoro fatto da Livigno negli ultimi anni, che ha permesso alla località di diventare un punto di riferimento per centinaia di atleti d'élite, non soltanto italiani. Un polo di eccellenza, capace di offrire le migliori strutture per la preparazione atletica, un contesto paesaggistico di primo livello e benefici dell'altitudine training nello stesso scenario.

Soddisfazione per l'accordo raggiunto, quindi, non soltanto da parte delle istituzioni locali, che si apprestano a vivere il count-down a Cinque Cerchi verso Milano Cortina 2026, ma anche da Antonio Rossi, pluri-campione olimpico e Sottosegretario ai Grandi eventi sportivi della Regione Lombardia. Regione, ha sempre sostenuto lo sviluppo livignasco, come avvenuto di recente con i finanziamenti erogati per la costruzione della pista di atletica e della piscina da 50 metri, attraverso il bando Sport e Periferie.

Le parole di Rossi riassumono al meglio questa comunione d'intenti:

"Sono, e siamo, molto soddisfatti per questo accordo, che consideriamo come un risultato raggiunto. É una certificazione del lavoro fatto fin qui e, allo stesso tempo, un punto di partenza per guardare con ancora maggior vigore al futuro. Avere nella nostra Regione un centro di tale livello è da anni un fiore all'occhiello per la nostra amministrazione, e il riconoscimento da parte del CONI non farà altro che dare un ulteriore spinta in avanti a chi come Livigno, ha sempre investito con passione e competenza per lo sviluppo dello sport."

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie