Attualità
Solidarietà

Con il Natale +++ e i "Cuorleggeri", oltre 28 mila euro a favore delle famiglie di Emporion

I numeri della campagna di Natale 2021: 1650 barattoli di Cuorleggeri distribuiti, oltre 200 donatori, oltre 28mila euro raccolti, oltre 280 spese alimentari settimanali per una famiglia di 4 persone, circa il 41% di fabbisogno annuale di Emporion (dati 2021) coperto.

Con il Natale +++ e i "Cuorleggeri", oltre 28 mila euro a favore delle famiglie di Emporion
Attualità Sondrio, 17 Febbraio 2022 ore 06:31

Con una campagna natalizia “a cuor leggero”, il progetto Più Segni Positivi è di nuovo riuscito a supportare in modo concreto tante famiglie del territorio, segnando un nuovo “record” di raccolta fondi. Infatti, grazie all’iniziativa che ha visto protagonisti i biscottini Cuorleggeri, prodotti nell'inedita versione con mandorle e limone dal Biscottificio Basin de Sundri di Michele Pompucci a Sondrio, sono stati raccolti oltre 28mila Euro da destinare ad Emporion e ai suoi beneficiari.

Un risultato eccezionale che supera di gran lunga le aspettative e che consentirà di coprire buona parte del fabbisogno annuale del supermercato solidale inaugurato nel 2015.

Soddisfazione per il successo dell'iniziativa

«Anche quest'anno – dice Lorenzo Grillo Della Berta, Assessore per le politiche sociali del Comune di Sondrio – la campagna di solidarietà del progetto Più Segni Positivi ha raggiunto grandi risultati. È ormai assodato che è stata individuata una formula vincente: pubblico e privato, messaggi di positività, coinvolgimento della cittadinanza, discrezione. Sono tutti elementi che riescono a raccogliere interesse e ad essere attrattivi con la straordinaria capacità di donare con il sorriso e di diffondere un messaggio di speranza. Un ringraziamento sincero a tutti coloro che si sono adoperati per questo importante gesto di aiuto e di vicinanza.

Un successo che cresce di anno in anno e che, come spiega Massimo Bevilacqua, Direttore del Consorzio Sol.Co Sondrio «è merito della generosità della nostra Comunità, ma anche di un intenso e costante lavoro di rete che, negli anni, ci ha permesso di costruire e consolidare molte proficue sinergie con gli attori del territorio».

La leggerezza il simbolo della campagna per sostenere Emporion

L’iniziativa ha avuto come focus la LEGGEREZZA: un tema particolarmente sentito in questo momento storico ed emerso fortemente, in qualità di bisogno, negli incontri che lo staff di progetto ha effettuato con i Comuni dell’Ambito nel corso del 2021. L’obiettivo? Augurare a tutti un 2022 più sereno, all’insegna di quella normalità fatta di gesti semplici, attenzione verso il prossimo e fiducia nel futuro.

«I Comuni dell’Ambito – continua Bevilacqua – hanno avuto come sempre un ruolo importante nella buona riuscita della campagna: non solo hanno invitato i propri cittadini a donare, ma hanno anche supportato Emporion con aiuti concreti e per questo vogliamo dedicare loro uno speciale ringraziamento».

Tra questi anche il Comune di Fusine, ormai storico amico del progetto Più Segni Positivi, rappresentato dal Sindaco e Vicepresidente dell’Assemblea dei sindaci dell'Ambito di Sondrio.

«Il Progetto Più Segni Positivi  spiega Monica Taschetti - nelle sue campagne natalizie sta costruendo uno stretto rapporto con il territorio in modo creativo e originale: sa unire la tradizione del dono con il rinnovamento continuo, riesce a mandare messaggi d’affetto, segno di una cura autentica. Il vero successo dell’iniziativa risiede nella capacità di realizzare un prodotto solidale che sa comunicare vicinanza e umanità, concretezza e valore. Ha la forza di rispondere ai nostri bisogni di nutrimento in ogni aspetto e i risultati di quest’anno ne sono una conferma. Questa è la nuova solidarietà».

I numeri della campagna

I numeri della campagna sono il simbolo stesso del successo: 1650 barattoli di Cuorleggeri distribuiti, oltre 200 donatori, oltre 28mila euro raccolti, oltre 280 spese alimentari settimanali per una famiglia di 4 persone, circa il 41% di fabbisogno annuale di Emporion (dati 2021) coperto.

Una prova, dunque, a tutti gli effetti superata, grazie alla generosità di oltre 200 donatori fra privati cittadini, enti pubblici, cooperative, associazioni e aziende locali ma anche all’inesauribile impegno dei volontari che, come di consueto, hanno messo le proprie energie al servizio del progetto.

Seguici sui nostri canali
Necrologie