Attualità
PNRR

Congresso FILCA CISL Sondrio: “Esserci per costruire il cambiamento: Sicurezza, Lavoro, Sostenibilità”

Si è svolto ad Albosaggia venerdì 17 Dicembre 2021

Congresso FILCA CISL Sondrio: “Esserci per costruire il cambiamento: Sicurezza, Lavoro, Sostenibilità”
Attualità 22 Dicembre 2021 ore 14:03

 

Il 17 dicembre 2021, presso la Sala Mato Grosso ad Albosaggia (SO), alla presenza di Angelo Ribelli, Segretario Nazionale Filca CISL e Reggente della FILCA CISL Lombardia e del Segretario Generale della UST Cisl Sondrio Davide Fumagalli si è svolto il XIII^ Congresso della FILCA CISL Sondrio, la Federazione di categoria della Cisl che organizza e rappresenta i lavoratori di imprese edili, produttrici di cemento, calce e gesso, produttrici di laterizi, manufatti in cemento, fibrocemento, escavazione di ghiaia e sabbia, escavazione e/o lavorazione di materiale lapideo, lavorazione del legno.

I delegati al Congresso hanno provveduto all'elezione dei componenti il Direttivo della FILCA CISL di Sondrio che, a loro volta, hanno confermato Rossano Ricchini nella carica di Segretario Generale e Ferucio Alberoni e Piercarlo Del Nero quali componenti della Segreteria.

Nel corso del Congresso, oltre al rinnovo delle cariche statutarie, sono state affrontate importanti tematiche legate alle condizioni dei lavoratori di cui la sigla sindacale ha fornito una sintesi.

Pandemia

Quanto avvenuto rispetto alla pandemia del Covid 19 iniziata a marzo 2020 e tutt’oggi ancora presente ha modificato la quotidianità sia per la salute sia per il lavoro, entrambi elementi essenziali di vita; è importante la scelta della Cisl sulla campagna vaccinale: vaccinarsi è un dovere morale e civile verso sé stessi e gli altri, l’arma migliore per sconfiggere il virus e uscire dalla crisi sanitaria ed economica.

Si ritiene importante la ripresa dell’economia in Italia dopo anni di difficoltà. Altrettanto interessante è la crescita dell’intero settore delle costruzioni, grazie alla riqualificazione energetica degli edifici attraverso l’”Eco Bonus”, un modello di sviluppo sostenibile.

Per il futuro è necessario strutturare questa condizione del settore attraverso una gestione concertata del PNRR (piano nazionale di ripresa e resilienza), con tutte le parti OO.SS, Ance, Artigiani, Istituzioni perché ciò potrà determinare delle scelte strategiche su progetti propedeutici per la salvaguardia del territorio e per far fronte ai cambiamenti climatici che comporteranno effetti ancora più negativi nel dissesto idrogeologico, già presente da tempo su tutta la nostra Provincia.

Manca la mano d'opera

È necessario mettere in atto nuove azioni che possano rispondere positivamente al problema della mancanza della mano d’opera, oggi fattore di grande difficoltà. Occorrono rapide soluzioni nel trovare lavoratori con competenze e professionalità e nel contempo, riuscire anche a contrastare un lavoro non sempre regolare e dignitoso e poco sicuro. Occorre ridare valore al lavoro, riconoscendo a tutti i lavoratori soprattutto precari e non regolari il giusto trattamento economico e umano.

Rinnovo dei contratti

Si è evidenziata l’importanza dei rinnovi dei Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro Lapidei e Manufatti in Cemento il Contratto Integrativo Provinciale Edile, la contrattazione di secondo livello Aziendale o Territoriale, nonché le nuove Assistenze Sociali per i lavoratori edili, il nuovo Assegno Unico Universale e ultimo l ’accordo con il Governo per un Fisco più equo per i redditi medio bassi argomenti tutti che possono creare condizioni di red dito maggior e per i Lavoratori.

Pensioni

Si ritiene fondamentale proseguire nel migliorare l’accesso alla pensione modificando la Legge Fornero, mentre per i settori delle costruzioni, è necessario proseguire nel migliorare l’accesso a più lavoratori all’Ape Sociale in quanto lavoro gravoso, perché usurante, pesante e rischioso.

Sicurezza

Si considera indispensabile sul fronte della Sicurezza trovare la soluzione al fine di evitare infortuni mortali e invalidità permanenti, attraverso maggiori controlli da parte delle Istituzioni preposte. La Filca continuerà ad impegnarsi con il proprio lavoro quotidiano dentro l’Ente Bilaterale (sia Cassa Edile sia Ente Esfe), presso le Istituzioni e con il proprio RLST nelle sue verifiche giornaliere dentro i cantieri al fine di raggiungere l’obiettivo di infortuni zero.

Una attenzione particolare va ai delegati, che sono il primo riferimento per i nostri iscritti. Loro di fatto rappresentano la Filca dentro ogni attività produttiva e quindi l’essere preparati e formati continuamente è per noi ma soprattutto per loro, elemento di soddisfazione in quanto competenza e conoscenza è sinonimo di preparazione.

Si ritiene infine interessante la costruzione della Tangenziale di Tirano che a breve partirà nonché la ripresa del cantiere della Frana di Spriana e tante altre opere che saranno realizzate in vista delle Olimpiadi invernali del 2026.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie