Attualità
primi frutti

Corso di formazione in Medicina Generale, l’ATS festeggia i suoi primi 7 diplomati

Un aiuto concreto e prezioso in questo momento storico per far fronte, come è ormai noto, alla carenza di medici, soprattutto in alcuni ambiti territoriali.

Corso di formazione in Medicina Generale, l’ATS festeggia i suoi primi 7 diplomati
Attualità 29 Aprile 2022 ore 15:29

Sono sette i primi diplomati del Corso triennale di formazione in Medicina Generale presso il Polo dell’ATS della Montagna.

Giornata di festa

Una giornata di festa quella dello scorso 22 aprile per i neodiplomati Giacomo Barazzetti, Ilena Bazzana, Benedetta Faustinelli, Leonardo Manca, Francesca Monchieri, Francesca Morcelli e Terzio Righini.

5 di loro (3 in Valtellina Alto Lario e 2 in Valcamonica) – spiegano da ATS – lavoravano già come Medici di Medicina Generale nel territorio dell’Agenzia della Montagna con un massimale ridotto a 650 pazienti, che, presto, potrà essere aumentato a 1500.

Un aiuto concreto e prezioso in questo momento storico per far fronte, come è ormai noto, alla carenza di medici, soprattutto in alcuni ambiti territoriali.

La direzione strategica dell’ATS della Montagna si complimenta con i nuovi professionisti ricordando che oggi, venerdì 29 aprile, è partito il 4° triennio 2021/2024.
13 in tutto i nuovi tirocinanti che oggi hanno iniziato il loro percorso formativo con una sessione a distanza tenuta da parte di Polis.
 Il 10 maggio, invece, al Centro Congressi di Aprica vi sarà il primo evento formativo in presenza.

Primi frutti

“Il corso triennale post-laurea, obbligatorio per diventare Medico di Medicina Generale che aveva preso avvio nell’aprile del 2019 – spiega il Direttore Generale Raffaello Stradoni – si svolge grazie al supporto delle ASST e dei Medici di Medicina Generale del territorio, in particolare per quanto riguarda il tirocinio pratico, mentre le tutte le sessioni teoriche si tengono presso i Poli Didattici, in Valtellina e in Valcamonica, predisposti da ATS Montagna in collaborazione con alcuni enti locali. A tre anni dall’avvio del progetto – conclude Stradoni – stiamo raccogliendo i primi frutti e questo ci rende felici e orgogliosi. ATS della Montagna è stata lungimirante attivando questa iniziativa per far fronte all’ormai sempre più cronica carenza di medici. Faccio i miei complimenti ai 7 neodiplomati, ai nuovi tirocinanti e agli studenti che stanno proseguendo con ottimi risultati il loro percorso. Sentito il mio ringraziamento al coordinatore MMG del Polo formativo, la dott.ssa Tiziana Panzera, così come a tutto personale di ATS e delle ASST che quotidianamente si dedicano, con passione e impegno, anche a questa attività”.

Scarica QUI il programma del 10 maggio

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie