Graduatoria

Da Regione Lombardia risorse per mettere in sicurezza i cimiteri

La misura interessa i piccoli comuni.

Da Regione Lombardia risorse per mettere in sicurezza i cimiteri
Attualità 02 Luglio 2021 ore 13:39

Firmato il decreto che dispone la graduatoria del bando finalizzato alla messa in sicurezza dei cimiteri dei piccoli Comuni lombardi sotto i 5.000 abitanti, proposto dall'assessore a Enti locali e Piccoli Comuni, Massimo Sertori. La misura, con una dotazione economica di 1 milione di euro, finanzia interventi strutturali da concludersi entro il 30 novembre 2021 e l'acquisto di attrezzature. L'importo del finanziamento, in capo a ogni singolo beneficiario, indipendentemente dagli interventi inseriti nella sua domanda, non può essere superiore a 20.000 euro.

Ottimi risultati

Soddisfatto l'assessore regionale Sertori.

"A oggi - afferma l'assessore Sertori - sono state presentate 603 domande, di cui 581 ammesse e 22 non ammesse. Data la dotazione finanziaria attuale di euro 1.000.000, saranno finanziate le 53 domande con punteggio più alto, alta classe di svantaggio e minore popolazione. La dimensione demografica è un fattore essenziale, privilegiati i piccolissimi comuni”.

Obiettivi

 

 "Sono molti i Comuni lombardi - spiega l'assessore Sertori - che mi hanno segnalato la necessità di dover realizzare opere nei cimiteri e di sopperire alla mancanza di attrezzature utili alla gestione delle sepolture".

"Grazie a questa misura - continua - abbiamo intercettato una reale esigenza andando a migliorarne non solo l'infrastruttura ma anche ad efficientarne la gestione nel medio-lungo periodo”.

Ulteriori risorse

"La graduatoria degli interventi ammissibili ma non finanziati per carenza di risorse - conclude l'assessore Sertori - resterà valida per dodici mesi successivi alla sua approvazione, con la possibilità che si rendano disponibili ulteriori risorse regionali".

Tipologie di intervento

Il bando regionale è volto:
- all'acquisizione di aree, espropri e servitù onerose necessari all'ampliamento cimiteriale;
- alla costruzione, alla demolizione, alla ristrutturazione, al recupero e manutenzione straordinaria di opere e impianti cimiteriali;
- all'acquisto di attrezzature ad utilizzo pluriennale funzionali all'attività cimiteriale.

Il contributo è ammesso anche per più cimiteri situati nel territorio del beneficiario, mentre non è rivolto né agli interventi di ordinaria manutenzione né alla copertura degli oneri della gestione ordinaria dei cimiteri comunali.
Il contributo è inoltre escluso per i soggetti beneficiari che, a partire dall'anno 2018, abbiano già fruito, per il medesimo cimitero, di finanziamenti regionali.

Dati per province

Di seguito i dati della domande presentate, di quelle ammesse e quelle finanziate suddivisi per provincia.

Bergamo: presentate 106 domande, ammesse 103, finanziate 16. Ovvero i Comuni di Azzone, Carona, Cornalba, Costa Valle Imagna, Cusio, Fuipiano Valle Imagna, Moio de' Calvi, Olmo al Brembo, Oltressenda Alta, Ornica, Piazzolo, Roncobello, Santa Brigida, Taleggio, Valnegra e Valtorta.

Brescia: presentate 95 domande, ammesse 93, finanziate 3. A ricevere i fondi i Comuni di Irma, Lozio e Valvestino.

Como: presentate 46 domande, ammesse 46, finanziate 10. Risorse vanno alle municipalità di Brienno, Claino con Osteno, Cusino, Dosso del Liro, Laino, Lasnigo, Livo, Montemezzo, Peglio e Ponna.

Cremona: presentate 76 domande, ammesse 71, finanziate 2, ovvero San Martino del Lago e Tornata.

Lecco: presentate 30 domande, ammesse 30, finanziate 3. Fondi per Pagnona, Sueglio e Valvarrone.

Lodi: presentate 26 domande, ammesse 24, finanziate 1, quella del Comune di Meleti.

Mantova: presentate 28 domande, ammesse 26, finanziate 0.

Città Metropolitana di Milano: presentate 8 domande, ammesse 8, finanziate 0.

Monza e Brianza: presentate 5 domande, ammesse 4, finanziate 0.

Pavia: presentate 102 domande, ammesse 98, finanziate 11. A beneficiare dei fondi i Comuni di Badia Pavese, Calvignano, Casanova Lonati, Menconico, Nicorvo, Rea, Semiana, Spessa, Torre Beretti e Castellaro, Zenevredo e Zerbo.

Sondrio: presentate 33 domande, ammesse 32, finanziate 5. Risorse vanno ai Comuni di Bema, Cino, Fusine, Gerola Alta e San Giacomo Filippo.

Varese: presentate 48 domande, ammesse 46, finanziate 2, quelle di Curiglia con Monteviasco e Tronzano Lago Maggiore.

Necrologie