Bormio

Due fidanzati in bici da Maastricht a Bormio

Per tornare a trovare la famiglia d’origine.

Due fidanzati in bici da Maastricht a Bormio
Attualità Alta Valle, 03 Settembre 2021 ore 07:00

Traversata green sulle due ruote, dall’Olanda all’Italia, precisamente da Maastricht a Bormio. Un viaggio eccitante, ricco di energie, che i fidanzatini ingegneri, Laura De Lorenzi, 30 anni, nativa di Bormio e Peter Van Den Heuvel 39, olandese, hanno voluto affrontare per venire a fare visita alla famiglia bormina. 14 giorni, 15 tappe, affrontate con l’ausilio della tenda da campeggio per le soste notturne, compiute tra foreste di pini, nel Parco di Eifel, laghi come il D’Eupen, luoghi incontaminati, aree deserte, paesi con le case a graticcio, fiumi come il maestoso Reno circondato da montagne, castelli dell’Alsazia, campi di grano, mandrie al pascolo. Quasi sempre una buona colazione a base di frutti di bosco, colti ai margini del tracciato percorso, in gran parte lungo la via del vino.

Il tragitto

Bellissime città come Ribeauville, Riquewihr e Colmar, la piccola Venezia del nord, Basilea, Feldschlösschen Boissons l’azienda che produce birra, Laufenburg, Waldshut, Kaiserstuhl, Bishofszell, Arbon, Bodensee, Chur, lungo la Polish road, Thusis, Passo Spluga, Zillis e la sua chiesa del nono secolo. Giovani esploratori, impressionati dall’abbagliante verde dell’erba nei prati. Poi Chiavenna, Albosaggia, in questa tappa percorsi più di 100 km rispetto ai consueti 90 giornalieri, tanta la voglia di raggiungere l’Alta Valle. E via attraverso il Sentiero Valtellina, si sono avvicinati piano piano, approvvigionandosi d’acqua a ogni fontanella incontrata. "L’abbiamo fatto nel segno della scoperta, perché è divertente viaggiare, vedere nuovi posti, soprattutto perchè è avventuroso, come il cercare posti dove dormire; abbiamo spesso seguito il Reno; col vento a favore sembrava proprio di volare".

Necrologie