Attualità
ASST

Evento formativo sulla pianificazione condivisa delle cure e sul biotestamento

Il 27 novembre approfondimento a più voci del contenuto della legge entrata in vigore nel 2018 sui diritti dei pazienti

Evento formativo sulla pianificazione condivisa delle cure e sul biotestamento
Attualità Sondrio, 19 Novembre 2021 ore 10:47

 

La pianificazione delle cure e il biotestamento, il diritto alla vita, alla salute, alla dignità e all'autodeterminazione della persona, così come definiti nella legge "Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento", sono al centro dell'evento formativo in programma sabato 27 novembre per l'organizzazione dell'Asst Valtellina e Valchiavenna con il patrocinio del Comune di Sondrio.

Pianificazione condivisa delle cure e sul biotestamento

La legge entrata in vigore all'inizio del 2018 contenente "Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento" ha sancito che nessun trattamento sanitario può iniziare o proseguire senza il consenso libero e informato della persona interessata. La normativa disciplina in particolare le disposizioni anticipate di trattamento fine vita, il cosiddetto biotestamento, nel rispetto della tutela al diritto alla vita, alla salute, alla dignità e all'autodeterminazione della persona. In questo contesto assume particolare rilevanza la relazione di cura e di fiducia tra il paziente e il medico, in un'ottica di una maggiore consapevolezza dei diritti del paziente, delle dinamiche del rapporto tra il paziente, i suoi familiari e le strutture ospedaliere.

"Il convegno - spiega la dottoressa Alessandra Rossodivita, responsabile Qualità e Risk management - offre l'opportunità di approfondire le tematiche sulle disposizioni anticipate di trattamento e sulla pianificazione condivisa delle cure, ponendo l'attenzione su un approccio multidisciplinare, per comprendere i molteplici aspetti e le implicazioni correlate al rapporto di cura tra medico paziente e i suoi familiari o delegati, a partire dagli aspetti etici per arrivare a quelli medico legali, giuridici, clinici, esperienziali delle associazioni e infine burocratici".

Programma

L'evento formativo, che si svolgerà nell'Aula magna al piano terra del padiglione est dell'Ospedale di Sondrio, è aperto alla partecipazione sia del personale interno all'Azienda che di operatori esterni.

Il programma prevede, per la prima sessione, fra le ore 9.30 e le ore 11.30, gli interventi del dottor Giorgio Vandoni, medico legale, che presenterà gli obiettivi e i docenti del corso, di un bioeticista, il professor Mario Picozzi dell'Università dell'Insubria, di un medico palliativista, la dottoressa Anna Bagassi, e di un medico ospedaliero, il dottor Fabio Sangalli.

Nella seconda sessione ci sarà spazio per altri tre punti di vista: del magistrato, con il presidente del Tribunale di Sondrio Giorgio Barbuto; delle associazioni, con Donato Valenti per l'associazione "Siro Mauro" e Raffaele Palmieri dei Testimoni di Geova; dell'ente pubblico con Silvia Bertini dei Servizi anagrafici del Comune di Sondrio. A conclusione è prevista la discussione con relatori e moderatori. Per le iscrizioni è necessario accedere al sito internet www.asst-val.it nella sezione dedicata alla formazione.

Per informazioni: formazione@asst-val.it, 0342 521006 o 521373.

Necrologie