Attualità
Aprica

Festa finale per un grande Ottobre in Rosa

Per rendere merito a tutti gli attori, l’Ats della Montagna ha voluto organizzare un breve incontro.

Festa finale per un grande Ottobre in Rosa
Attualità Tiranese, 16 Novembre 2021 ore 07:00

Nemmeno la pandemia da covid-19 è riuscita a offuscare l’Ottobre in Rosa. Mercoledì scorso, proprio per rendere merito a tutti gli attori che hanno preso parte al mese dedicato alla prevenzione, l’Ats della Montagna ha voluto organizzare un breve incontro, finalmente in presenza. Nel pomeriggio, presso il Polifunzionale di Aprica, messo gentilmente a disposizione del Comune, si sono riunite le associazioni che, ancora una volta, hanno reso possibile l’iniziativa. Certo, anche l’edizione 2021 si è svolta in versione ridotta, ma l’adesione è stata ancora una volta all’insegna dell’entusiasmo e della gratuità. Corale il sì del territorio dell’Ats della Montagna all’iniziativa che ha visto in prima linea complessivamente 32 associazioni, le Asst, i medici di medicina generale, le farmacie, le amministrazioni comunali e diverse istituzioni. Momento clou di questa edizione è stata la staffetta.

Numeri

28 complessivamente le tappe, di cui 13 per quanto riguarda il Distretto della Valcamonica e 15 per quello della Valtellina - Alto Lario. 107 i Comuni coinvolti, di cui 38 quelli camuni toccati dalla camminata in rosa e 69 quelli in provincia di Sondrio. In totale sono stati percorsi ben 577 chilometri. Ad accogliere i camminatori all’arrivo sono sempre stati presenti i sindaci dei vari paesi. Numerosi lungo il tragitto i monumenti di interesse così come le sedi delle amministrazioni comunali illuminati di rosa. E’ tornato a sbocciare il forte messaggio del valore della prevenzione anche presso il Parco Bartesaghi di Sondrio dove sono stati messi a dimora alcuni alberi dedicati all’evento.
Riuscitissima anche la pedalata allo Stelvio, seguita da un convegno per parlare di sport e prevenzione così come i due convegni dedicati alle ludopatie e alla prevenzione pediatrica. Insomma il bilancio è positivo.

Commenti

"La speranza - ha detto il direttore Ast Raffaello Stradoni in Aprica - è quella di poter festeggiare, questa volta in grande, ad ottobre 2022. Intanto non possiamo che ringraziare tutte le associazioni che hanno partecipato e reso possibile tutto ciò, e ovviamente i volontari". Parole di entusiasmo anche da parte del direttore sanitario Maria Elena Pirola: "Ottobre in Rosa da otto edizioni è un esempio di azione e promozione della salute". Alla fine un premio per tutte le associazioni presenti.

Necrologie