Attualità
ottobre

Il filo rosa della prevenzione dell’ATS della Montagna cammina per tutta la Lombardia

34 tappe per un totale di oltre 700 chilometri.

Il filo rosa della prevenzione dell’ATS della Montagna cammina per tutta la Lombardia
Attualità 29 Settembre 2022 ore 14:38

Un’edizione quella 2022 dell’Ottobre in Rosa che varca i confini della provincia di Sondrio e tinge di rosa, il colore del mese dedicato alla prevenzione, anche le provincie di Pavia, Milano, Como, Bergamo e Brescia.

La tradizionale staffetta che ha sempre unito Alto Lago, Valchiavenna, Valtellina e Valcamonica si è trasformata in una vera e propria impresa grazie come sempre alla passione delle numerose associazioni di volontariato che l’hanno resa possibile.

Sì perché il 4 ottobre i camminatori, grazie alla collaborazione dell’ATS di Pavia, partiranno alla volta di Milano dove sono attesi a Palazzo Lombardia. Altri gruppi, grazie al sostegno delle ATS e delle ASST coinvolte da ATS della Montagna, percorreranno più tappe in una sola giornata coprendo così gran parte del territorio lombardo.

34 tappe per un totale di oltre 700 chilometri.

L’arrivo della staffetta è previsto il 15 ottobre al passo dell’Aprica.

Ma l’Ottobre in Rosa dell’ATS della Montagna non prevede solo questa memorabile impresa.

Per tutto il mese di ottobre – con qualche anticipazione che già si è svolta a settembre – sono infatti previsti diversi eventi: dagli incontri ai convegni, dalle serate di discussione e approfondimento alle cene e “degustazioni sane” grazie alla collaborazione delle associazioni dei ristoratori della Valtellina e della Valcamonica, dalla pedalata in rosa allo Stelvio alle camminate e fiaccolate, dal rafting alle letture nell’ambito del progetto “Nati per Leggere”.

Anche quest’anno, dunque, ATS della Montagna è stata in grado di attivare e coordinare una fitta rete di attori che, con passione e dedizione, hanno messo in campo tutte le loro energie per diffondere quando più possibile la cultura della prevenzione.

Oltre alle associazioni non hanno fatto mancare il loro prezioso supporto le ASST di Valtellina e Alto Lario e della Valcamonica, i medici di medicina generale, i pediatri, le farmacie così come tutti gli enti locali che, crisi energetica permettendo, forse riusciranno ad illuminare di rosa qualche monumento di particolare interesse.

Non dimentichiamo le aziende del territorio

Se nel caso della Latteria di Chiuro si tratta di una conferma con la produzione e la distribuzione a livello regionale del latte, della mozzarella e dello yogurt dedicati all’Ottobre in Rosa, quest’anno ATS della Montagna è particolarmente grata al Gruppo Iperal per aver aderito all’iniziativa dotando tutti i propri dipendenti alle casse di una spilla rosa con il messaggio “Tutti uniti per la prevenzione” e dando spazio all’Ottobre in Rosa sul proprio periodico “Rivista Amica”: oltre 145.000 copie distribuite gratuitamente, in tutti i 50 punti vendita della regione, ai clienti Cartamica.

Ci sono altre novità per questa edizione dell’Ottobre in Rosa

E’ stato infatti indetto il primo concorso fotografico “Natura e Salute, l’ATS della Montagna in uno scatto”.
L’iniziativa è aperta a tutti i dipendenti dell’ATS della Montagna così come alle Associazioni che collaborano all’organizzazione del mese dedicato alla prevenzione.
Gli scatti dei vincitori, per entrambe le categorie, selezionati da un’apposita giuria saranno utilizzati per tutte le campagne di prevenzione dell’ATS per l’anno 2023.

Sempre in tema di novità, l’Ottobre in Rosa ha, da quest’anno, anche una pagina dedicata con tutte le informazioni, basta cliccare QUI.

Grazie alla pagina dedicata è possibile restare sempre aggiornati rispetto al calendario eventi, alle tappe della staffetta e all’esito del concorso fotografico.
Non solo, nella sezione Pillole di Prevenzione è possibile trovare tutte le informazioni utili relative agli screening che ogni anno ATS della Montagna promuove e organizza su tutto il suo territorio.

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie