sul territorio

Il Prefetto in visita a Iperal, Tirelli: "Guardiamo al futuro con più ottimismo"

Il Prefetto della provincia di Sondrio in visita alla sede Iperal di Piantedo e al Centro di Distribuzione e Produzione di Andalo Valtellino

Il Prefetto in visita a Iperal, Tirelli: "Guardiamo al futuro con più ottimismo"
Attualità Bassa Valle, 17 Giugno 2021 ore 14:54

Oggi il Prefetto della provincia di Sondrio, Salvatore Rosario Pasquariello, ha fatto visita alla sede Iperal di Piantedo e al Centro Commerciale Fuentes, per poi trasferirsi ad Andalo Valtellino, accompagnato dal Presidente del Gruppo dott. Antonio Tirelli, al centro logistico e al cuore di tutte le produzioni alimentari dei 47 negozi Iperal.

Sul territorio

La visita è la prima di una serie che il rappresentante del Governo in questa provincia effettuerà nelle prossime settimane alle maggiori aziende del territorio, in relazione alla sua attività di coordinamento in materia di sviluppo economico, nonché in materia di sicurezza, ambiente e servizi alla comunità locale.

Iperal

La visita ufficiale ha avuto inizio in prima mattinata presso la sede commerciale e amministrativa del Gruppo Iperal, dove ad accoglierlo c’era il Presidente Antonio Tirelli.

Più ottimismo

“Questa visita giunge in un momento nel quale finalmente, rispetto a pochi mesi fa, possiamo tutti guardare al futuro con più ottimismo” ha affermato Tirelli “Il periodo che abbiamo attraversato ha messo anche la nostra comunità a dura prova. La nostra azienda, grazie soprattutto al supporto mai mancato di tutti i nostri collaboratori, è riuscita a non ridurre mai il livello di servizio, pur tra mille difficoltà e imprevisti quotidiani”.

“Un particolare ringraziamento va alla persona del dott. Pasquariello, spesso per noi interlocutore prezioso per riuscire ad interpretare in modo corretto e veloce le tante disposizioni governative succedutesi da febbraio dell’anno scorso” ha concluso Tirelli.

Grazie ai lavoratori

A rafforzare il ringraziamento a tutti i lavoratori le parole del Prefetto:

“Quella odierna è la prima di una serie di visite ad alcune delle aziende che rappresentano il cuore dell’economia di questa magnifica terra, nella quale la tradizione e i valori della sua popolazione costituiscono le caratteristiche principali. Il mio ringraziamento, in questa fase che ci auguriamo di poter definire di “fine emergenza”, va agli imprenditori che con le loro aziende continuano a tenere alto il nome della Valtellina e della Valchiavenna in tutto il mondo, ma anche e soprattutto a tutti i lavoratori a contatto con il pubblico (della distribuzione organizzata e non solo), qui rappresentati dai collaboratori dei supermercati Iperal.

Soprattutto coloro che, in tutte le aziende e in tutti gli uffici di questo territorio provinciale, hanno lavorato a contatto con il pubblico, nonostante tutto, sono sempre stati in prima linea negli ultimi quindici mesi ogni giorno, senza mai mancare dal loro posto, consapevoli della loro importanza sociale nel momento. Ciò che vorrei, dunque, testimoniare con la mia presenza qui è la mia profonda gratitudine a tutti voi lavoratrici e lavoratori per quanto avete fatto durante le varie fasi acute della pandemia.

Il vostro ruolo è stato preminente come quello di tutti i lavoratori dei settori cosiddetti essenziali. Anche voi siete stati esposti maggiormente al rischio di contagio, ma avete proseguito coraggiosamente nell’adempiere il vostro dovere, consci del fatto che stavate rendendo un servizio indispensabile alla collettività e al bene comune".

Infine il Prefetto ha voluto ringraziare tutti coloro che, pur non lavorando nel periodo dell’emergenza pandemica a contatto con il pubblico, hanno avuto comunque un ruolo preminente e decisivo nel garantire la continuità dei servizi essenziali, a partire dalla filiera dei piccoli negozi di generi alimentari fino a tutti i supermercati.

La visita

La visita è proseguita nel Centro Commerciale Fuentes e all’interno dell’ipermercato Iperal Fuentes, oggetto di una recentissima ristrutturazione, per poi concludersi ad Andalo Valtellino, nei magazzini logistici e nei laboratori di produzione che servono tutti i 47 supermercati del Gruppo.

7 foto Sfoglia la gallery
Necrologie