Menu
Cerca
L'emergenza

In arrivo a Sondrio altre 3500 dosi di vaccino anti Covid-19

Si tratta di 2.600 dosi di Moderna e 900 di Johnson&Johnson.

In arrivo a Sondrio altre 3500 dosi di vaccino anti Covid-19
Attualità Sondrio, 20 Maggio 2021 ore 14:06

Arriveranno a destinazione venerdì 21 maggio i furgoni del corriere di Poste Italiane, SDA, per la consegna presso l’ospedale di Sondrio di 3.500 dosi di vaccini di cui 2.600 dosi di Moderna e 900 di Johnson&Johnson.

Nella mattinata di domani alcuni mezzi speciali, attrezzati con celle frigorifere, prenderanno in carico i vaccini a Piacenza e proseguiranno il loro viaggio, per raggiungere la destinazione finale presso la struttura ospedaliera del capoluogo della nostra provincia. Lì verranno stoccate in attesa di essere poi distribuite nei centri vaccinali.

Vaccino, funziona la collaborazione tra Poste Italiane ed Esercito

"Sono particolarmente orgoglioso della nostra collaborazione con l'Esercito Italiano nell'ambito del piano di somministrazione nazionale dei vaccini: un bacino potenziale del 37% della popolazione verrà vaccinato grazie alle dosi prenotate sulla nostra piattaforma Cloud e consegnate da Poste Italiane", ha dichiarato Matteo Del Fante, amministratore delegato di Poste Italiane, commentando i risultati del primo trimestre e il ruolo del gruppo in questa fase difficile. "Mentre continuiamo ad avanzare rispetto ai nostri obiettivi strategici, crescendo in aree chiave e accelerando la nostra trasformazione digitale, siamo anche consapevoli – ha aggiunto -  del fatto che il nostro successo non è soltanto misurato dalla performance finanziaria, ma anche da come agiamo in modo responsabile a servizio del Paese".

In Lombardia domani oltre 177 mila dosi

In totale il Corriere SDA in collaborazione con l’Esercito Italiano consegnerà domani in Lombardia 177.950 dosi di cui 20.000 dosi di vaccini AstraZeneca, 35.550 dosi di Johnson&Johnson e 122.400 dosi di Moderna.

Coinvolte nella fornitura anche le regioni Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria, Trentino Alto Adige Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Abruzzo, Lazio, Molise, Marche, Calabria, Puglia e Sicilia per un totale complessivo di 693.650 dosi.

Necrologie