Attualità
Poschiavo

L’ambasciatrice scopre il 100% Valposchiavo

La personalità olandese Hedda Samson in visita per conoscere l’agricoltura biologica molto diffusa in valle.

L’ambasciatrice scopre il 100% Valposchiavo
Attualità Tiranese, 08 Novembre 2021 ore 07:00

L’ambasciatrice olandese Hedda Samson, accompagnata dal consigliere d’ambasciata per l’Agricoltura presso la rete agricola olandese a Berlino Peter Vermeij, giovedì 4 novembre ha visitato la Valposchiavo per conoscere da vicino il progetto 100% Valposchiavo. Dopo la visita ufficiale nei Grigioni dei tre ambasciatori dei paesi del Benelux, avvenuta il 3 novembre 2021, l’ambasciatrice olandese si è recata in Valposchiavo. A destare il suo interesse è stata in particolare l’agricoltura biologica molto diffusa in valle e fra i suoi obiettivi vi erano lo scambio di conoscenza e competenze. A fare gli onori di casa ci ha pensato la Regione Bernina, che, in stretta collaborazione con l’Ufficio per l’agricoltura e la geoinformazione dei Grigioni, ha accolto la delegazione olandese.

Presentazione

Presso la sede di Repower a Poschiavo Giovanni Jochum e Francesco Vassella, rispettivamente vicepresidente della Regione Bernina e coordinatore del progetto PSR 100% (bio) Valposchiavo, hanno illustrato con una presentazione quanto fatto per i prodotti locali 100% Valposchiavo e il PSR 100% (bio) Valposchiavo nei suoi dettagli. Dalle parole si è passati ai fatti e la visita è proseguita sul campo. Presso le ditte Raselli Erboristeria Biologica a Le Prese e Macelleria Branchi a Brusio Hedda Samson e Peter Vermeij hanno avuto modo di vivere in prima persona lo spirito 100% Valposchiavo. In questa occasione, oltre che dai rappresentanti della Regione Bernina, sono stati accompagnati da Peter Vincenz e Gian Andrea Pola dell’Ufficio per l’agricoltura e la geoinformazione. Sia gli ospiti olandesi che i rappresentanti delle istituzioni grigionesi e valposchiavine si sono spostati sul territorio con le automobili elettriche di Mobility.

Olanda

Il governo olandese è ampiamente impegnato nella transizione verso un’agricoltura sostenibile e circolare, compresa l’agricoltura biologica.
Inoltre, la Commissione europea ha presentato a marzo un "Piano d’azione per la crescita della produzione biologica" per il periodo 2021-2027. La superficie biologica nei Paesi Bassi, pari al 3,8% (2019), non è molto grande. Attualmente l’Olanda non dispone di una propria strategia nazionale per l’agricoltura e il consumo biologico. Seguendo le disposizioni di Bruxelles, una nuova strategia nazionale per la produzione e il consumo biologico è in è in fase di allestimento (2022). Il governo riconosce l’importanza di fornire un’informazione esaustiva attraverso l’etichetta biologica dell’UE e la necessità di promuoverne la riconoscibilità e l’utilizzo.

Necrologie