Attualità
Teglio

L’Anfi ha promosso un raduno per ricordare soci e familiari deceduti a causa del covid

Alla cerimonia svoltasi a Teglio era presente monsignor Luciano Capelli.

L’Anfi ha promosso un raduno per ricordare soci e familiari deceduti a causa del covid
Attualità Tiranese, 20 Settembre 2021 ore 07:00

L’Anfi di Sondrio, nel rispetto delle vigente normative sanitaria, ha promosso domenica un raduno con i soci e familiari nella comunità di Teglio, per far memoria, con la celebrazione della messa in una tensostruttura del luogo, dei soci e familiari deceduti a causa del covid 19. La messa è stata celebrata da monsignor Luciano Capelli, vescovo di Gizo nelle Isole Salomone e concelebrata da monsignor Mario Simonelli, ex cappellano degli Alpini, in memoria di Giorgio Treppo, Francesco Bladelli, Mario Esposito, Bruno Rosignoli, Vittorio Pastorelli e per la moglie del socio Francesco D’Ascenzo.

Commento

"E’ uno dei primi raduni Anfi - ha ricordato Giuseppe Santelia, presidente della sezione Anfi - in cui le normative sanitarie hanno permesso, con le dovute cautele, di svolgere questi incontri, in questi ultimi anni sospesi a causa del’imperversare dei contagi del covid 19. Occasione questa d’incontrare soci e familiari nello spirito dell’amicizia che affiora tra i membri dell’associazione e di ricordare tanti nostri cari amici e colleghi defunti". Al termine della celebrazione una guida del luogo ha fatto ammirare i recenti restauri e ristrutturazione della chiesa di San Pietro in Teglio. I convenuti hanno infine condiviso un momento conviviale al ristorante Colombo di Teglio, dove, nell’occasione, sono stati consegnati da monsignor Capelli attestati di benemerenza ai soci Carmelo Pesapane, Mendelia Camarilla e Giuseppe Santelia.

Necrologie