Attualità
con passione

L’Istituto Tecnico Agrario alla manifestazione “Scargaàmuut”

Un'esperienza sicuramente da ripetere.

L’Istituto Tecnico Agrario alla manifestazione “Scargaàmuut”
Attualità Sondrio, 05 Ottobre 2021 ore 15:52

“Uno sguardo verso l’innovazione con le radici ancorate nella tradizione” è questo lo spirito con cui una delegazione di studenti del' Istituto ITAS G.Piazzi di Sondrio ha partecipato con passione alla manifestazione “Scargaàmuut” tenutasi il 3 ottobre tra Albosaggia e Caiolo, organizzata dai Comuni orobici.

Servono nuove leve

Uno dei pilastri del settore agricolo provinciale è la zootecnia che nel corso degli anni ha saputo innovarsi senza mai perdere gli aspetti legati alle tradizioni rurali alpine.

L'istituto fa sapere che il settore abbia bisogno di nuove leve che, con una formazione adeguata, possano ulteriormente far crescere questo comparto. Quest’ultimo è importante non soltanto per l’aspetto economico, ma soprattutto per il notevole ruolo che riveste nella gestione del territorio, con una ricaduta positiva sul paesaggio che può essere goduto anche dai numerosi turisti che frequentano le nostre valli. Tra le diverse attività si distingue la pratica dell’alpeggio, “celebrata” nella sua ultima fase: la transumanza delle vacche che dai monti tornano nel fondovalle.

Corsi extracurricolari

“Da quest’anno scolastico, – spiega il Dirigente scolastico prof. Gianfranco Bonomi Boseggia, che ha partecipato alla manifestazione in prima persona – anche il settore zootecnico dell’Istituto verrà ulteriormente potenziato con corsi extracurricolari su argomenti quali la valutazione morfologica, la fecondazione artificiale e la mascalcia”.

Sinergia tra mondo scolastico e mondo produttivo

“Crediamo fortemente nella sinergia tra mondo scolastico e mondo produttivo e queste manifestazioni sono, per i nostri studenti, opportunità di scambio e primo incontro con gli operatori del settore – continua il Dirigente scolastico – anche per questo motivo, in questi giorni, abbiamo inoltrato alle organizzazioni produttive e ad alcune aziende convenzionate con la scuola una lettera con richiesta di collaborazione e consigli su come migliorare l’offerta formativa dell’Istituto rendendola più coerente con i bisogni del territorio”. Gli alunni hanno commentato positivamente la giornata, non vedendo l’ora di poter ripetere un’esperienza simile.

3 foto Sfoglia la gallery
Necrologie