Attualità
Tirano

Montagna 4.0 FuturaAlps 2021 arriva a Tirano

Martedì una delle sei tappe che coinvolgono la Provincia di Sondrio con Trentino, Carnia, Bellunese, Cuneese.

Montagna 4.0 FuturaAlps 2021 arriva a Tirano
Attualità Tiranese, 11 Novembre 2021 ore 06:30

Martedì 16 novembre si terrà la seconda tappa di Montagna 4.0 FuturaAlps 2021 che percorre in sei tappe l’intero territorio della Provincia di Sondrio in collegamento e dialogo interattivo con Trentino, Carnia, Bellunese, Cuneese coinvolgendo l’intero arco alpino italiano. Sostenibilità, inclusione, digitalizzazione sono obiettivi globali ed europei che hanno forte impatto anche a livello locale, e saranno i temi al centro di questa edizione.

Sei tappe

Ciascuna delle sei tappe, che si svolgeranno per la provincia di Sondrio a Bormio, a Tirano, a Chiavenna, a Sondrio, a Morbegno per poi concludersi con una tappa finale a Sondrio in collegamento con le altre aree alpine coinvolte, si articola in tre distinti momenti: una mattinata di attività con gli studenti delle Scuole Superiori di Valtellina, del Cuneese, del Bellunese, del Trentino e della Carnia, che elaboreranno idee progettuali per il futuro delle aree alpine; un Community Lab pomeridiano di condivisione di quelle idee con stakeholder e operatori dell’arco alpino per costruire insieme strategie operative condivise; un Open Talk serale aperto al pubblico ibrido - in presenza e in collegamento - per approfondire i temi con esperti dall’arco alpino, quale piattaforma di discussione, scambio e confronto.

Società Economica Valtellinese

L’iniziativa, coordinata da Società Economica Valtellinese attraverso il proprio Comitato Scientifico, è iniziata nel 2017 su impulso del Comune di Bormio, e si è progressivamente sviluppata ed ampliata fino a coinvolgere, con un’ampia condivisione e sostegno istituzionale, l’intero territorio della provincia di Sondrio e, nella attuale edizione, l’arco alpino italiano, grazie alla collaborazione con Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige (TN), Cooperativa di Comunità Viso a Viso di Ostana (CN), Cooperativa CRAMARS di Tolmezzo (UD) e Confindustria Belluno Dolomiti - Confindustria per la Montagna.

La seconda tappa che si svolgerà il 16 novembre a Tirano in collegamento con gli altri territori montani coinvolti, costruita insieme a Fondazione Edmund Mach di San Michele All’Adige, si focalizzerà sul tema "Sostenibilità agroambientale e filiere", con l’obiettivo di confrontarsi su iniziative e modelli del settore agro-alimentare e forestale che possano essere implementati per costruire nuovi modelli di produzione e consumo sostenibili che valorizzino le risorse alpine.

Studenti

Ai laboratori mattutini parteciperanno circa 220 studenti da 10 scuole superiori delle aree territoriali alpine coinvolte, e si confronteranno nel pomeriggio con operatori e stakeholders. L’Open Talk serale si apre alle 20.30 presso l’auditorium Trombini di Tirano e in collegamento online. Focus il dialogo fra la Valtellina e il Trentino sul tema della sostenibilità agroambientale e dibattito aperto a tutto l’arco alpino. Intervengono: Franco Spada, sindaco di Tirano, Diego Coller, direttore ASTRO Associazione Troticoltori Trentini e presidente Confagricoltura Trentino, Alessandro Gretter, Fondazione Edmund Mach, Alessandro Dalpiaz, direttore Assomela, Andrea Merz, direttore dei Consorzi dei Caseifici Sociali Trentini, Marco Deghi, Latteria Sociale Valtellina, Giorgio Gobetti, Butéga Valtellina, Stefania Lusuardi, imprenditrice agricola e presidente della CSA Naturalmente dal Trentino, Gianluca Macchi, direttore Melavi, Cristina Scarpellini, presidente Fondazione Provinea.

Necrologie