Attualità
pochi candidati

Non si trova un dirigente per l'Ospedale Morelli: riaperti i termini dell'avviso pubblico

L'Asst ricerca un dirigente medico o sanitario con adeguate competenze professionali e una comprovata esperienza in campo manageriale

Non si trova un dirigente per l'Ospedale Morelli: riaperti i termini dell'avviso pubblico
Attualità Alta Valle, 14 Ottobre 2022 ore 10:55

Non si trova un dirigente per l'Ospedale Morelli, infatti l'Asst Valtellina e Alto Lario ha riaperto i termini dell'avviso pubblico per il conferimento di un incarico per l'attività di gestione e coordinamento del Presidio Ospedaliero di Sondalo.

Scaduto il 22 settembre 2022

Alla scadenza prevista dal bando di selezione, il 22 settembre scorso, erano pervenute due sole richieste di partecipazione, si è quindi evidenziata la necessità di avere un numero maggiore di aspiranti, in considerazione della rilevanza dell'incarico. Il bando rimarrà pubblicato sul sito aziendale fino al 25 ottobre.

La figura ricercata è un dirigente medico o sanitario, con esperienza e competenza gestionale e manageriale in campo sanitario almeno quinquennale in funzioni dirigenziali di vertice maturata in organismi ed enti pubblici o privati, una particolare specializzazione professionale, culturale e scientifica. Deve possedere una conoscenza approfondita delle procedure aziendali e dei processi sanitari, contabili e tecnico amministrativi.

Dirigente dell'Ospedale Morelli

Opererà nelle vesti di direttore, con autonomia tecnico-funzionale ed economico-finanziaria, relazionandosi con il direttore generale dell'Asst Valtellina e Alto Lario, occupandosi della gestione manageriale e dell'organizzazione dell'Ospedale di Sondalo, e dovrà promuovere e coordinare le azioni per migliorare l'efficacia e l'appropriatezza delle prestazioni sanitarie e dell'efficienza organizzativa nel suo complesso.

Nello specifico, contribuisce all'individuazione delle linee di sviluppo, delinea i criteri per l'utilizzo delle risorse e il fabbisogno del personale, definisce le linee strategiche, gli obiettivi del presidio e le politiche di sviluppo, predispone il programma di interventi e assistenza sul territorio, definisce l'organizzazione dell'accettazione sanitaria, del pronto soccorso, delle sale operatorie, le tipologie degli ambulatori, gli orari di attività e il volume delle prestazioni.

L'incarico avrà una durata di due anni. La selezione dei candidati verrà effettuata da un'apposita commissione che esaminerà i curricula e organizzerà colloqui attitudinali per verificare i requisiti di competenza ed elevata professionalità.

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie