come uno specchio

Numero 145 del Notiziario della Banca Popolare di Sondrio

Tanti gli argomenti affrontati all'interno della pubblicazione quadrimestrale.

Numero 145 del Notiziario della Banca Popolare di Sondrio
Attualità 24 Giugno 2021 ore 07:55

Il numero 145 del Notiziario – la raffinata pubblicazione quadrimestrale della Banca Popolare di Sondrio – in occasione del 150mo anno della fondazione (era il 4 marzo 1871), esce con una nuova veste grafica e presenta, in copertina e al suo interno, un mirabile corredo iconografico oltre che luminosi scatti riferiti all’ambiente naturale della provincia di Sondrio.

Notiziario della Banca Popolare di Sondrio

Gli interessanti e originali articoli ad opera di collaboratori di primissimo piano – economisti, giuristi, magistrati, sociologi, accademici, filosofi, scrittori e giornalisti - testimoniano il traguardo più che ragguardevole raggiunto dall’istituto di piazza Garibaldi, in Italia e all’estero, anno dopo anno.

Specchio

La pubblicazione può essere considerata come lo specchio di come lavora la banca, ovvero l’attenzione, per non dire l’amore, sia per il territorio in cui è nata, sia per la cultura nel senso più autentico del termine. Una costante cui non è mai venuta meno, neppure nei gravi momenti della pandemia.

Al suo interno

Per rendercene conto, diamo un rapido sguardo al sommario citando, per motivi di spazio, solo alcuni degli illustri estensori. Lo meriterebbero senz’altro tutti, ma non è possibile farlo, e ce ne scusiamo. Dopo un documentato richiamo al cammino della Popolare di Sondrio dalle sue origini, a cura di Franco Monteforte, David Beasley, direttore esecutivo del Word Food Programme – vincitore del Nobel per la pace 2020 – parla di sicurezza alimentare, mentre il filosofo Carlo Sini racconta La favola delle api di Mandeville e Roberto Ruozi propone una lettura originale dell’enciclica di Papa Francesco Fratelli tutti.

Seguono L’ho postato su Facebook, e Una nuova classicità?, due articoli rispettivamente di Stefano Bartezzaghi e Elena Alessiato, mentre Francesco Saverio Cerracchio si occupa della riforma fiscale del governo Draghi. Il tema della biodiversità come ricchezza e necessità è esposto dagli esperti di fama nazionale Piero Genovesi e Luigi Boitani. Sul destino dei ghiacciai e delle foreste ci parlano invece Enrico Camanni e Giorgio Vacchiano.

Tanti argomenti

Argomenti di diverso tipo, quindi, che lasciano ampio spazio anche alla letteratura e all’architettura, alla musica, allo sport: il premio Nobel 2020 Louise Glück, (Massimo Bacigalupo), un articolo di Monica Farnetti sulla figura e le opere della magistrale Anna Maria Ortese, uno sul progetto di Dante Alighieri sulla lingua italiana (a firma di Francesco Sabatini, Presidente onorario dell’Accademia della Crusca), uno sul grande Enrico Caruso (Melania G. Mazzucco), un omaggio a Maradona (Ferdinando Camon) e uno sull’avventura di “Luna Rossa” (Bianca Ascenti). Viene ricordato anche Napoleone Bonaparte da Ernesto Ferrero, fra i massimi studiosi del “grande corso” mentre la medievista di fama internazionale Chiara Frugoni intrattiene con interessanti raffronti fra le epidemie “di ieri” e “quelle di oggi”. Guglielmo Scaramellini, noto studioso nativo della Valchiavenna, offre un’interessante trattazione sui risvolti economici e storici della fiera di Tirano.

Cronache aziendali

Non va poi dimenticato, infine, lo spazio dedicato alle cosiddette cronache aziendali comprendenti “Popsoarte”, “Qualche bit da Scrigno BPS”, “Momenti Pirovano” e “Fatti di casa nostra”. In quest'ultima finestra sono concisamente riportati avvenimenti di rilievo riconducibili alla Banca Popolare di Sondrio.

Nonsolobanca.it

Un numero da gustare, articolo dopo articolo (208 le pagine), consultabile anche all’indirizzo nonsolobanca.it oppure tramite le nuove app per iPad e tablet Android.

Necrologie