Attualità
in aiuto ai bisognosi

Nuova struttura di emergenza per senzatetto a Sondrio, le foto

Allestita nel parcheggio di via Aldo Moro.

Nuova struttura di emergenza per senzatetto a Sondrio, le foto
Attualità Sondrio, 29 Dicembre 2021 ore 15:32

Sarà aperto dalle 20 alle 8 di mattina, offrirà rifugio a chi ne avrà bisogno per ripararsi dal freddo dell'inverno. A Sondrio è ora disponibile una struttura di emergenza per senzatetto allestita nel parcheggio di via Aldo Moro, di fronte all'area riservata ai camper, verso via Cadorna.

Quattro posti in più a servizio della comunità che vanno aggiungersi a quelli già disponibili nel centro di prima accoglienza attivo in città che conta fino a 9 posti letto, un numero però non sufficiente a soddisfare la richiesta sempre in aumento.

Intervento doveroso

«Un piccolo passo che come amministrazione comunale ci sembrava doveroso nella logica di assistere veramente gli ultimi, quelli che hanno i bisogni più urgenti ed essenziali soprattutto, abbiamo fatto il possibile perchè potesse essere già operativa sotto le Feste per dare un po' di sollievo, per quanto possibile, a chi ne ha bisogno» ha commentato durante la presentazione della struttura, avvenuta martedì 29 dicembre 2021, il vice sindaco e assessore ai Servizi sociali Lorenzo Grillo Della Berta che ha voluto ringraziare gli operatori della croce rossa che subito si sono prestati alla realizzazione della struttura. Alla domanda sulle motivazioni della scelta del luogo dove è sorta la nuova struttura il vice sindaco ha risposto:

«Abbiamo deciso di collocarla in questo parcheggio perchè ci sembrava il posto più idoneo, non distante dalla sede della Croce Rossa, in città ma non troppo vicino alle abitazioni»

Una prima soluzione

«Quando siamo stati contattati dal Comune per allestire questa struttura abbiamo detto subito di sì - ha sottolineato Giuliana Gualteroni, presidente della Cri di Sondrio - la mancanza di posti letto per i bisognosi durante il periodo invernale è un problema sotto la nostra attenzione da tempo di cui avevamo già parlato anche con la Prefettura e l’amministrazione comunale. Finalmente siamo riusciti ad arrivare a questa prima soluzione. Certo, i nostri numeri restano piccoli e non sono quelli di una città come Milano ma avere dei posti in più permetterà a queste persone di non dover dormire all'addiaccio e al freddo. Operativamente noi della CRI raccoglieremo le segnalazioni dal territorio e provvederemo ad accogliere chi ne farà richiesta: controlleremo dal punto di vista sanitario la persona in modo da operare in sicurezza, ogni giorno effettueremo la sanificazione dell’ambiente e inoltre utilizzeremo lenzuola e federe usa e getta al fine di ridurre al minimo il rischio di contagio da covid-19».

Coordinamento

Da parte del prefetto Salvatore Pasquariello, intervenuto anche lui nel parcheggio di via Aldo Moro, è arrivato l’annuncio che presto verrà convocata una riunione del comitato provinciale per la sicurezza pubblica al fine di coordinare al meglio l'attività delle Forze dell'Ordine alla luce di questa nuova struttura presente nel sondriese.

Importante risorsa

L’inaugurazione ha trovato il plauso anche di Margherita Volontè, coordinatrice del centro di prima accoglienza di Sondrio, che ha spiegato:

«Sono molte le richieste che riceviamo, la maggiorparte sono stranieri ma c’è anche qualche italiano. Già in questi giorni sono tre le persone che a Sondrio non riusciamo ad accogliere e doverli lasciare fuori è davvero un problema. Abbiamo sette posti letto alla quale riusciamo ad aggiungere due o tre brande ma di più non riusciamo a fare purtroppo. Al momento siamo al completo e questi ulteriori quattro letti sono una importante risorsa».

4 foto Sfoglia la gallery
Necrologie