dopo il covid

È Italo il primo neonato all'Ospedale Morelli di Sondalo

Il piccolo è il secondogenito di una coppia di Livigno: il parto questa mattina alle ore 8.20

È Italo il primo neonato all'Ospedale Morelli di Sondalo
Attualità 28 Giugno 2021 ore 16:47

 

La riapertura del Punto nascita dell'Ospedale Morelli di Sondalo, programmata per oggi, è stata salutata questa mattina dalla nascita di Italo. Figlio di una giovane coppia di Livigno, il piccolo è venuto alla luce alle ore 8.20, seguito dall'équipe formata da medici, ostetriche, puericultrici e infermieri che si è presa cura della mamma e del bambino. Per i genitori Camilla Martinelli e Andrea Bormolini è il secondo figlio dopo Tobia, nato nel 2019. Italo è un bambino vispo del peso di 3,390 chilogrammi ed è stato accolto con grande soddisfazione da tutto il reparto: un segnale tangibile del ritorno alla normalità anche nel presidio che ha accolto e curato centinaia di malati covid-19.

Dopo la sospensione dovuta al covid

Italo non è in realtà il primo bambino nato all'Ospedale Morelli nel corso del 2021, poiché anche nei mesi di chiusura del Punto nascita, le cui attività erano state sospese a causa dell'emergenza coronavirus, l'Asst aveva garantito l'apertura della sala parto in caso di urgenze. Da gennaio è accaduto in cinque casi, dunque Italo è il sesto bambino che ha visto la luce quest'anno a Sondalo. Con la piena operatività del reparto, tutte le mamme in attesa residenti in Alta Valtellina possono partorire al Morelli dove vengono seguite durante l'intero periodo della gestazione per visite ed esami diagnostici: un servizio che è sempre stato garantito anche nel periodo più difficile della seconda e della terza ondata della pandemia.

Nel 2020, dopo un'analoga sospensione, il Punto nascita aveva riaperto il 1° luglio e il primo nato era stato Gabriele, venuto alla luce due giorni dopo, il 3 luglio, seguito il giorno successivo da Caterina e Filippo.

Necrologie