Attualità
Vincere insieme la scommessa

Olimpiadi 2026: "Ascoltiamo la voce dei valtellinesi per vincere insieme questa grande scommessa"

Il presidente della Giunta regionale, Attilio Fontana oggi a Sondrio ha incontrato la stampa in occasione del tour 'Territori olimpici: Lombardia protagonista', coordinato dall'assessore regionale Massimo Sertori e dal sottosegretario allo Sport, Olimpiadi e ai Grandi eventi Antonio Rossi

Olimpiadi 2026: "Ascoltiamo la voce dei valtellinesi per vincere insieme questa grande scommessa"
Attualità Sondrio, 03 Novembre 2021 ore 17:39

"Una grande opportunità e una grande vetrina, per le quali è necessario dare un grande impulso sin da oggi. Il 2026 è molto più vicino di quello che si pensi ed è proprio in questa fase preparatoria che serve un'azione forte e coesa da parte di tutti i soggetti chiamati in campo".

 

Lo ha detto il presidente della Giunta regionale Attilio Fontana che oggi a Sondrio ha incontrato la stampa in occasione del tour 'Territori olimpici: Lombardia protagonista', coordinato dall'assessore regionale Massimo Sertori e dal sottosegretario allo Sport, Olimpiadi e ai Grandi eventi Antonio Rossi.

Sistema infrastrutturale e digitalizzazione

"Da tempo - ha aggiunto il governatore - siamo al lavoro per migliorare il sistema infrastrutturale e della digitalizzazione, insistendo in maniera decisa sugli aspetti della sostenibilità. Tematiche che il futuro ci chiede e ci impone. Ciò deve accadere trovando anche qualche idea 'in più'. E non a caso - ha proseguito Attilio Fontana - siamo qui per ascoltare idee nuove e proposte che giungono dal territorio, dai cittadini, dagli stakeholder".

Vincere insieme la scommessa

"Recepiamo i consigli di chi a vario titolo può dare input importanti - ha spiegato Fontana - per seguirli e vincere insieme la scommessa di organizzare un evento che abbia effetti importanti anche e soprattutto dopo il 2026. Lavorando tutti insieme, nella stessa edizione, centreremo l'obiettivo. E' una scommessa che dobbiamo vincere insieme".

Poteri straordinari

Fontana ha evidenziato:

"La necessità che vengano dati poteri straordinari a una società partecipata dalle Regioni interessate, che verrà istituita ufficialmente il 18 novembre".

 

"Un punto fondamentale - ha concluso il governatore - per superare eventuali situazioni che potrebbero essere ingessati dal complesso normativo o dai lacciuoli della burocrazia".

5 foto Sfoglia la gallery
Necrologie