Attualità
nuova legge

Protezione Civile: la Lombardia aggiunge 40 milioni di euro a bilancio e funzioni di coordinamento anche alle Comunità Montane

Soddisfazione per Gigliola Spelzini, Consigliere regionale della Lega e Presidente della Commissione Speciale Montagna.

Protezione Civile: la Lombardia aggiunge 40 milioni di euro a bilancio e funzioni di coordinamento anche alle Comunità Montane
Attualità 18 Dicembre 2021 ore 09:12

 

Sono state approvate ieri mattina, 17 dicembre 2021, in Aula Consigliare di Regione Lombardia le nuove disposizioni generali in materia di Protezione civile.

Legge importante

Soddisfazione è stata espressa da Gigliola Spelzini, Consigliere regionale della Lega e Presidente della Commissione Speciale Montagna.

“Una legge importante, che disciplina l’organizzazione ed il funzionamento del Sistema di protezione civile lombardo. La grande novità è che, per un più efficace espletamento delle attività, gli Enti di Area Vasta potranno avvalersi di altri Enti Locali, in particolare delle Comunità Montane e degli Enti Parco, mediante appositi accordi e convenzioni. Un importante passo avanti di Regione Lombardia nella valorizzazione delle Comunità Montane e una maggiore funzionalità del servizio di Protezione civile” spiega Spelzini.

“In Lombardia sono attive quasi 900 organizzazioni di Protezione civile, tra associazioni e gruppi comunali – continua il Consigliere regionale – per un totale di 15mila volontari lombardi, i quali sono stati determinanti durante l’emergenza Covid, così come sono sempre stati pronti a tutelare la popolazione anche in occasione di altre emergenze. Il loro lavoro è fondamentale per noi e Regione Lombardia continuerà sempre a valorizzarli. Proprio in quest’ottica, in occasione dell’approvazione del Bilancio di previsione 2022-2024, avvenuta ieri in Consiglio regionale, è stato previsto lo stanziamento nel prossimo triennio di 40 milioni di euro per la Protezione civile, uno stanziamento senza precedenti, e ben 150 milioni di euro per la difesa del suolo e la prevenzione del rischio idrogeologico”.

“Grazie di cuore a tutti gli uomini e alle donne della Protezione Civile sempre pronti ad intervenire nelle emergenze del nostro territorio” conclude Spelzin

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie