Attualità
Verso l'inverno

Riscaldamento, Ministro Giorgetti chiede deroga per la Valchiavenna: "Deve diventare zona F"

La provincia di Sondrio divisa in due.

Riscaldamento, Ministro Giorgetti chiede deroga per la Valchiavenna: "Deve diventare zona F"
Attualità 08 Ottobre 2022 ore 08:37

Il decreto del Ministero della Transizione ecologica definisce i nuovi limiti per l'accensione del riscaldamento 2022 come previsto dal Piano di riduzione dei consumi di gas naturale: oltre alla riduzione di un grado nella temperatura si dovranno accendere 8 giorni dopo e spegnere 7 giorni prima.

La data di accensione degli impianti era divisa per zone climatiche, che andranno ridefinite in questo modo:

1) Zona A: ore 5 giornaliere dal 8 dicembre al 7 marzo;
2) Zona B: ore 7 giornaliere dal 8 dicembre al 23 marzo;
3) Zona C: ore 9 giornaliere dal 22 novembre al 23 marzo;
4) Zona D: ore 11 giornaliere dal 8 novembre al 7 aprile;
5) Zona E: ore 13 giornaliere dal 22 ottobre al 7 aprile;
6) Zona F: nessuna limitazione.

La Provincia di Sondrio rientra nella zona F ad eccezione della Valchiavenna insieme alla provincia di Verbania Cusio Ossola e il fondovalle trentino del Brennero.

la mappa redatta dal Ministero

La Valchiavenna diventi zona F

“La Valchiavenna paga gli effetti di un vecchio decreto ministeriale e si ritrova una classificazione svantaggiata (zona E) rispetto ai territori confinanti che invece, giustamente, non hanno limitazioni per il riscaldamento. Ho già interessato il ministro Cingolani affinché ci sia una deroga a questa norma insensata che penalizzerebbe la Valchiavenna rendendo il prossimo inverno ancora più pesante e difficile”

così il ministro Giancarlo Giorgetti sulle classificazioni delle zone per i nuovi orari di riscaldamento.

Seguici sui nostri canali
Necrologie