Attualità
dopo lo stop

Sabato l’esibizione a Regoledo dell’Happy Chorus Gospel Choir insieme al Como Gospel Choir

"Felicissimi di essere tornati in concerto"

Sabato l’esibizione a Regoledo dell’Happy Chorus Gospel Choir insieme al Como Gospel Choir
Attualità Bassa Valle, 28 Settembre 2021 ore 09:14

 

Tutta la voglia di tornare a cantare, di ritrovarsi, di trasmettere gioia ed entusiasmo del Happy Chorus Gospel Choir di Delebio si è espressa sabato scorso nel primo concerto dopo il lungo stop dovuto alla pandemia.

Happy Chorus Gospel Choir

Il coro si è esibito nella chiesa di Sant’Ambrogio a Regoledo, frazione di Cosio Valtellino, per la prima volta insieme a un altro coro, il Como Gospel Choir. Sono stati proposti 14 brani, diretti in alternanza dai due maestri Cesare Dell’Oca e Marta Meazza.

Felicissimi

«Siamo felicissimi di essere tornati in concerto. Noi ci esibivamo dal 4 gennaio 2020. Abbiamo trasmesso al pubblico tutto quello che tenevamo dentro da un anno e mezzo, la nostra emozione e il nostro entusiasmo - riferiscono dall’Happy Chorus -. E’ andata bene, anche il pubblico era felice di poterci riascoltare. Ottimo anche l’esordio con un altro coro, il Como Gospel Choir, nato da poco. Entrambi facciamo parte dell’Italian Gospel Choir, il coro della nazionale italiana. Così ci siamo conosciuti ed è nata l’idea di proporre questo concerto come un unico coro, utilizzando i brani studiati con l’Italian Gospel Choir. Ci siamo trovati per una full immersion di prova domenica 12 a Gravedona. E’ stato bellissimo tornare a cantare».

E proseguono:

«Un’altra importante novità è stato il batterista, Mattia Bianchi. Solitamente noi siamo accompagnati dal tastierista Federico Bianchi, con tre tastiere. In questo concerto abbiamo avuto anche il fratello batterista che ha studiato tutta l’estate per poterci accompagnare ed è stato bellissimo».

«Ci dispiace non aver potuto accogliere in chiesa tutte le persone che avrebbero voluto essere presenti a causa delle norme di distanziamento, speriamo di poter riprendere con regolarità ad esibirci».

Necrologie