Attualità
Bormio

Ski Tour Freerider Sport Events 2022 dedicato all’insegnamento dello sci a persone con disabilità

Con la tre giorni l’associazione conclude il trittico di tappe in Lombardia.

Ski Tour Freerider Sport Events 2022 dedicato all’insegnamento dello sci a persone con disabilità
Attualità Alta Valle, 30 Marzo 2022 ore 07:00

Con la tre giorni a Bormio l’associazione Freerider Sport Events conclude il trittico di tappe in Lombardia del suo ski tour 2022 che insegna lo sci da seduti a persone con disabilità neuromotoria. Fermata nel 2021 dalla pandemia covid-19, l’attività organizzata e promossa dalla realtà varesina dal 2005 in tutta Italia ha ripreso quest’anno ritrovando strada facendo gli abituali numeri record di partecipazione alle singole tappe. Quella di Bormio ha chiuso il cerchio composto anche dalle prime due al Tonale. La prima in collaborazione con la Fisip, con la Fondazione Silvia Parente e ASD Real Eyes Sport, dedicata alla formazione delle guide per sciatori ciechi, la seconda aperta a giovani provenienti da Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Piemonte, Emilia Romagna, Abruzzo, Toscana, Sicilia e Sardegna.

Valtellina

Per l’appuntamento in Valtellina, punto fermo del calendario nazionale Ski Tour Freerider Sport Events, lo staff tecnico diretto da Nicola Busata ha fatto squadra con i partner di sempre del Centro Addestramento Alpino di Moena della Polizia di Stato affiancati nell’occasione dai colleghi del Distaccamento Sciatori di Bormio della Questura di Sondrio. Con loro il Team Teleflex For Active Living, la Scuola Italiana Sci Bormio Alta Valtellina, direzione e staff Bormio Ski, Associazione Spina Bifida Italia e Sestero Aps, con il contributo di Regione Lombardia. A Bormio, da giovedì a domenica si sono susseguite un totale di 130 persone tra partecipanti, operatori, volontari e famigliari, riuniti in gran parte sabato mattina sulla neve di Bormio 2000 nella "gara integrata" di slalom Teleflex Winter Cup. "Come amministrazione siamo orgogliosi che la nostra località sia accessibile ma soprattutto sensibile a chi si avvicina alla pratica dello sci con queste motodologie avanzate che permettono un’integrazione completa anche in discipline molto tecniche". Le parole del sindaco Silvia Cavazzi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie