Attualità
alto profilo professionale e personale

Sondrio: assegnato il Premio Ligari 2021

Riconoscimento a Bianca Ceresara Declich, ha insegnato al Liceo Piazzi e fondato l'Istituto Sondriese per la Storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea

Sondrio: assegnato il Premio Ligari 2021
Attualità Sondrio, 16 Dicembre 2021 ore 15:47

 

La Commissione nominata dal sindaco Marco Scaramellini, che include i tre ex primi cittadini Alberto Frizziero, Bianca Bianchini e Alcide Molteni, tra la diverse candidature pervenute, tutte espressione di alti profili personali e professionali, ha condiviso di assegnare il premio "Ligari d'argento" 2021 alla professoressa Bianca Ceresara Declich, di origini pavesi, sondriese di adozione dopo il matrimonio con il professor Mario Declich, avvenuto nel 1956.

Bianca Ceresara Declich

Insegnante di storia e filosofia presso il Liceo Piazzi, dopo il pensionamento, si è dedicata all'Istituto Sondriese per la Storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea che ha fondato nel 1984, diretto per molti anni e che attualmente presiede. Istituito nel 1997 e intitolato a Pietro Ligari, capostipite della celebre famiglia di artisti, il premio viene assegnato a una personalità che si è distinta per le sue capacità e il suo impegno dando valore alla città. La professoressa Ceresara Declich succede a un medico, il dottor Andrea Gianatti, premiato lo scorso anno.

Ligari d'Argento

Il premio è stato assegnato con la seguente motivazione.

≪Nata a Mortara (PV) il 26.11.1930, si è laureata in Filosofia presso l’Università di Pavia.

Dopo la laurea e un anno presso l’Istituto Croce di Napoli grazie ad una borsa di studio ottenuta per merito, nel 1956 si è sposata con il Prof. Mario Declich e trasferita in Valtellina, dove lei e il marito hanno intrapreso la propria carriera. Vive a Sondrio da allora e ha fatto della Valtellina la sua terra di adozione. Si è distinta nell’insegnamento della storia e della filosofia presso il liceo Piazzi, dove per molti anni ha formato le giovani generazioni.

Dal 1985, dopo il pensionamento, si è dedicata alla collaborazione con l’Istituto Sondriese per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea (ISSREC) di cui è stata fondatrice (1984) e a lungo Direttrice e presso il quale, attualmente, ricopre la carica di Presidente. L’Istituto ha arricchito, integrandolo, il panorama della cultura storica provinciale, tradizionalmente fondato sulla Società Storica Valtellinese e sul Centro di Studi Storici Valchiavennaschi.

Ha contribuito a molte pubblicazioni dell’ISSREC, con particolare riferimento alla storia locale e, da profonda conoscitrice della storia del confine orientale nel lungo esodo istriano-fiumano-dalmata, storia a cui è legata anche da motivi familiari, ha tenuto varie conferenze in occasione delle iniziative di commemorazione del Giorno del Ricordo.

Ha inoltre svolto lezioni presso l’Università della terza età di Sondrio, continuando la sua opera di divulgatrice di cultura anche in anni recenti.

Ha fatto parte della Commissione per l’Ecumenismo presso la Parrocchia dei SS. Gervasio e Protasio a Sondrio e, sempre nel contesto del dialogo interreligioso, ha partecipato, anche come relatrice, alle iniziative del Centro Evangelico di Cultura di Sondrio≫.

Consegna

Il premio "Ligari d'argento" verrà consegnato venerdì 17 dicembre, alle ore 17.30, nel corso di una cerimonia che si svolgerà in forma ristretta, in considerazione della situazione sanitaria. Nella Sala consiglio di Palazzo Pretorio, il sindaco Marco Scaramellini, con l'assessore alla Cultura, Educazione e Istruzione Marcella Fratta, e gli ex sindaci componenti della commissione accoglieranno e premieranno la professoressa Ceresara Declich, consegnandole una targa d'argento con l'incisione di un disegno del grande pittore.

Necrologie