Attualità
Tirano

Successo dei laboratori di Katsumi Komagata

L’artista ospite ha conquistato tutti.

Successo dei laboratori di Katsumi Komagata
Attualità Tiranese, 12 Dicembre 2022 ore 06:30

La lunga attesa del pluripremiato artista e grafico giapponese Katsumi Komagata a Tirano (il suo arrivo era previsto nel 2020 ma il programma fu annullato a causa della pandemia) è valsa la pena. La presenza di questo "luminare" dell’editoria d’arte per l’infanzia, che ha presentato il suo lavoro nel corso di tre giorni dal 2 al 4 dicembre, è stata un vero e proprio catalizzatore di fermento creativo e culturale per la città di Tirano e non solo.

Tutto esaurito

Dopo il bellissimo e poetico incontro con l’artista al Mignon, cui hanno presenziato circa 150 persone, tutto esaurito per i tre laboratori in Biblioteca, che hanno visto la partecipazione entusiasta di persone di tutte le età, bambini e bambine dai 9 anni, molti giovani e adulti e persino un’anziana signora novantenne. Fra gli 80 partecipanti, semplici curiosi e appassionati, ma anche esperti grafici, librai, educatori, insegnanti, artisti e creativi provenienti da tutta la Provincia ma anche da Roma, Bari, Vicenza, Milano.

Mostra

Intanto, molto apprezzamento sta registrando anche la mostra dei libri di Komagata "Essenze di carta" allestita a cura della Biblioteca Arcari e di Inge Padovani nella sala mostre di Palazzo Foppoli. L'esposizione sarà aperta fino al 18 dicembre presso la sala mostre di Palazzo Foppoli nei giorni feriali dalle 15.00 alle 18.00, nei festivi e prefestivi dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.00 e su appuntamento.

Bombardieri

“Siamo molto soddisfatti, onorati e felici della presenza del Maestro Katsumi Komagata a Tirano” dichiara il vicesindaco e assessore alla Cultura e turismo Sonia Bombardieri, “un evento che ci ha dimostrato come la cultura di qualità sia un motore forte di attrazione di un territorio, ma anche un motore di relazioni che dopo questo intenso fine settimana sono nate fra Tirano e la sua Biblioteca e tanti operatori culturali di altre province".

Seguici sui nostri canali
Necrologie