Dal 23 agosto

Tamponi rapidi gratuiti per i ragazzi dai 6 ai 13 anni

In vista della ripresa dell'attività scolastica l'offerta si estende anche ai più piccoli

Tamponi rapidi gratuiti per i ragazzi dai 6 ai 13 anni
Attualità 03 Agosto 2021 ore 14:06

Ripresa dell'attività scolastica in presenza in Lombardia in totale sicurezza. Come riportano i colleghi di PrimaLecco.it va in questa direzione la delibera approvata dalla Giunta su proposta della vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti. Il provvedimento, infatti, estende l'offerta di test antigenici rapidi gratuiti anche alla fascia 6-13 anni.

LEGGI ANCHE Grazie ai vaccini netto calo delle denunce di infortunio sul lavoro da Covid-19

Anche i giovanissimi, dunque non vaccinabili, potranno effettuare gratuitamente due test antigenici al mese, uno ogni 15 giorni, con specifico riferimento alla ripresa in presenza dell'anno scolastico.

Dal 23 agosto nelle farmacie e nei centri Asst

"Andiamo ad allargare l'offerta che già nei mesi scorsi abbiamo previsto per gli studenti dai 14 ai 19 anni - spiega la vicepresidente Moratti - nelle farmacie e nei centri di esecuzione tamponi delle Asst. L'iniziativa, che partirà il 23 agosto nelle farmacie aderenti, si prolungherà fino a quando il quadro pandemico lo renderà necessario, in ogni caso fino a ottobre"

"Del resto, specie con il presentarsi e il diffondersi delle varianti - osserva l'assessore Moratti - un'attività di questo tipo rivolta alla popolazione scolastica può rivelarsi fondamentale sulla strada del controllo e della prevenzione".

L'attività di testing, attualmente offerta nella fascia di età 14-19 anni, facilitando l'individuazione precoce delle catene di trasmissione all'interno della comunità scolastica, ha infatti contribuito a limitare l'espandersi del Covid.

Al tempo stesso, la continua ricerca attiva di casi è necessaria per tracciare la presenza del virus in relazione appunto al diffondersi delle varianti.

Sala "Puntiamo a totale riapertura delle scuole"

"In vista dell'avvio del nuovo anno scolastico - commenta l'assessore regionale all'Istruzione Fabrizio Sala - questa possibilità aiuta i ragazzi e le famiglie a tenere monitorata la situazione visto che i giovanissimi non sono ancora vaccinati. Vogliamo fare tutto il possibile per iniziare in presenza la scuola, facendo attività di controllo e prevenzione su ipotetici rischi di trasmissibilità del virus. Puntiamo sulla totale riapertura delle scuole perché i ragazzi hanno bisogno di tornare alla normalità".

Il bilancio dell'attività da febbraio a maggio

Nel periodo febbraio-maggio 2021 per la fascia di età 14-19 anni sono stati eseguiti 258.601 tamponi (93.186 antigenici e 165.415 molecolari).

Per la classe di età 11-13 anni sono stati eseguiti 127.813 tamponi (30.864 antigenici e 96.949 molecolari)-
Per la fascia 6-10 anni ne sono eseguiti 171.169 (35.099 antigenici e 136.070 molecolari).
Nello stesso periodo si sono registrati 19.708 casi Covid per la classe di età 14-19 anni, 12.099 per la classe di età 11-13 anni e 9.264 e per la fascia 6-10 anni.

"I risultati avuti nella prima fase - chiosa l'assessore Moratti - hanno confermato la bontà dell'iniziativa. Per questo abbiamo deciso di proseguirla e ampliarla".

"Ora che la copertura vaccinale nella nostra Regione ha raggiunto percentuali che ci avviano alla conclusione del nostro piano somministrazioni anti Covid - conclude la vicepresidente della Regione Lombardia - quello della scuola è un campo dove dobbiamo concentrare la massima attenzione per scongiurare colpi di coda del virus".

Necrologie