Il provvedimento

Tari a Sondrio: sconti per le famiglie e per gli operatori

Ecco a quanto ammontano gli "sconti".

Tari a Sondrio: sconti per le famiglie e per gli operatori
Attualità Sondrio, 22 Luglio 2021 ore 11:28

Aiuti alle famiglie, sostegno agli operatori economici: agendo sulla Tari, la tassa per la raccolta, il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, l'Amministrazione comunale, come già avvenuto nel 2020, anche per quest'anno ha disposto una serie di riduzioni e di agevolazioni a fronte delle difficoltà causate dall'emergenza sanitaria. Un periodo straordinariamente difficile che ha determinato una crisi non solo economica ma anche sociale che ha colpito sia le famiglie che i gestori di attività commerciali e artigianali.

Tari, ecco i ribassi

Le utenze domestiche beneficeranno della riduzione a tre euro annui della quota variabile dovuta per ogni componente per nuclei familiari da uno a tre membri, a cinque euro annui per le famiglie con più di quattro componenti. Per quanto riguarda le attività produttive, negozi, esercizi pubblici, laboratori, le riduzioni sono state calibrate per categorie merceologiche e per ambito di attività, sulla base delle restrizioni e delle chiusure imposte nei mesi scorsi: partono dall'8% per arrivare all'80% per palestre e alberghi. A copertura delle minori entrate verranno utilizzati i trasferimenti statali previsti per contrastare le conseguenze negative derivanti dai provvedimenti assunti nei mesi scorsi che hanno fortemente limitato l'operatività di molte attività.

"Sosteniamo famiglie e attività"

Spiega l'assessore alle Attività produttive Francesca Canovi :

"Con questa misura come Amministrazione comunale intendiamo aiutare le attività commerciali così duramente colpite dalle restrizioni che soltanto nelle ultime settimane, grazie alla campagna vaccinale e al passaggio in zona bianca, hanno potuto riaprire in sicurezza. Un sostegno che auspichiamo possa stimolarle nella difficile fase della ripartenza per accompagnarle verso il ritorno alla normalità".

Aggiunge l'assessore al Bilancio Ivan Munarini:

"Per il secondo anno consecutivo interveniamo a sostegno delle famiglie e degli operatori: è doveroso essere vicini ai nostri cittadini ma ci auguriamo di non doverci mai più trovare in questa situazione. La ripartenza ci vede tutti uniti, enti pubblici e settore privato, per superare definitivamente questo periodo drammatico".

Necrologie