Menu
Cerca
Tirano

Tour gratuito dentro il patrimonio Unesco

Gita guidata organizzata dalla Ferrovia Retica nell’ambito del Progetto Interreg Italia Svizzera ConValoRe.

Tour gratuito dentro il patrimonio Unesco
Attualità Tiranese, 07 Giugno 2021 ore 07:00

Per cominciare l’estate in piena libertà a cavallo fra Valtellina e Valposchiavo ecco un’idea originale: la gita guidata organizzata dalla Ferrovia Retica del Bernina nell’ambito del Progetto Interreg Italia Svizzera ConValoRe, in programma domenica 13 giugno 2021, in occasione delle Giornate svizzere del patrimonio mondiale Unesco 2021. L’escursione guidata, in lingua italiana, partirà alle ore 9.30 da Miralago sul lago di Poschiavo e si snoderà lungo un sentiero panoramico nel paesaggio mozzafiato del patrimonio mondiale Unesco che costeggia il percorso del famoso Trenino Rosso del Bernina fino a Tirano. Guidati da accompagnatori professionisti, offerti dal Progetto Interreg ConValoRe in collaborazione con l’Associazione Unesco della Ferrovia Retica, Valposchiavo Turismo e il Consorzio turistico Media Valtellina, i partecipanti potranno ammirare l’unicità del viadotto circolare di Brusio lungo un facile percorso che dolcemente discende fino alla panoramica chiesetta medievale di Santa Perpetua, dove sarà possibile sostare a mezzogiorno sull’ampio prato del Parco del Pellegrino che sovrasta la piazza della maestosa Basilica della Madonna di Tirano per un pic-nic con prodotti tipici locali che verrà offerto ai partecipanti. Per chi vorrà, l’itinerario proseguirà alla scoperta dell’affascinante centro storico della città di Tirano.

Del Curto

"Potrete - dice Chiara Del Curto, responsabile comunicazione ConValoRe - raggiungere Miralago grazie al Trenino Rosso: con un treno speciale per l’occasione da Poschiavo (ore 8.55) e da Le Prese (ore 9.01) e con il treno ordinario da Tirano (ore 9.00) arriverete in tempo a Miralago, dove, prima dell’escursione, verrà offerto a tutti i partecipanti il caffè ed il tipico cornetto svizzero: il gipfel". I siti del patrimonio mondiale Unesco sono luoghi di incomparabile bellezza. Gli organizzatori invitano a scoprirli nell’ambito di questa giornata dedicata ai patrimoni mondiali lungo il sentiero che segue il percorso del Trenino Rosso. Questo sentiero, grazie al Progetto Interreg ConValoRe, verrà in seguito arricchito da aree di sosta, segnaletiche e cartelli informativi per garantire una percorrenza comoda ed in piena autonomia ed offrire ai turisti la possibilità di una nuova esperienza nel Paesaggio Unesco del Treno del Bernina. "Lasciatevi coccolare lungo il suggestivo percorso che costeggia questo capolavoro ferroviario storico, in tutta sicurezza e nel rispetto delle regole di prevenzione del coronavirus. Rilassatevi e fatevi guidare alla scoperta di splendide viste in un paesaggio culturale alpino di grande fascino che si fonde in modo armonioso nella natura: campi coltivati, fattorie, vigneti e terrazzamenti secolari, antiche chiese e piccole costruzioni circolari a cupola, i misteriosi crotti, vi accompagneranno in questa visita, una fra le esperienze escursionistiche più belle a cavallo del confine. Al resto pensiamo tutto noi".

Partecipazione

La partecipazione al tour guidato è gratuita (ad esclusione del biglietto per la tratta in treno). Per informazioni ed iscrizioni online: www.rhb.ch/patrimonio. "Il Progetto Interreg Italia - Svizzera ConValoRe - con capofila il Comune di Tirano e Regione Bernina - intende rafforzare l’attrattività dei territori di Valtellina e Valposchiavo e delle loro comuni risorse ambientali e culturali. “ConValoRe” mira in particolare a sviluppare iniziative per la conoscenza, la conservazione, la gestione e la valorizzazione sostenibile del patrimonio naturale e culturale. Il breve questionario che verrà proposto ai partecipanti della Giornata Unesco dall’Università degli Studi di Milano vuole supportare le attività di valorizzazione previste, coinvolgendo la popolazione nell’individuare elementi identitari del paesaggio, ostacoli nel suo mantenimento quotidiano, prospettive e aspettative di sviluppo sostenibile. Il tuo parere per noi è importante". I cittadini italiani, a condizione che non insorgano sintomi di covid-19, residenti o domiciliati entro i 60 chilometri dal confine, potranno recarsi in Svizzera per un massimo di 24 ore dall’attraversamento del confine senza doversi sottoporre al tampone ma compilando l’autocertificazione. Con le stesse modalità e condizioni i cittadini svizzeri potranno varcare il confine italiano. Si precisa che i cittadini dei due paesi si potranno spostare fino a 60 chilometri della propria residenza.

Necrologie