Importante passo avanti

Valdisotto: parcheggi, strade e la nuova pista ciclopedonale, ecco i tempi e i costi

Firmata convenzione tra comune e Regione Lombardia.

Valdisotto: parcheggi, strade e la nuova pista ciclopedonale, ecco i tempi e i costi
Attualità Alta Valle, 14 Giugno 2021 ore 15:51

Sottoscritta la convenzione tra la Regione Lombardia e il Comune di Valdisotto (SO) per la progettazione e la realizzazione di quattro interventi che la Regione stessa si impegna a finanziare mettendo a disposizione 3 milioni di euro del Piano Lombardia.

Importante passo avanti

 

  “Oggi compiamo un importante passo avanti - spiega Massimo Sertori, assessore a Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni - che concretizza gli effetti dell’imponente Piano Lombardia da 4 miliardi. Questo atto ci permette di assegnare le risorse previste al Comune di Valdisotto (So) e di dare il via alla realizzazione di interventi prioritari per questo territorio, anche in ottica Olimpiadi Milano-Cortina e Valtellina 2026. Interventi che verranno realizzati con il minor impatto ambientale possibile. Lavoreremo in stretta collaborazione con il Comune ricorrendo anche a strumenti di snellimento dei procedimenti per raggiungere l’obiettivo di garantire il rispetto rigoroso del cronoprogramma previsto”.

Atto concreto

"La convenzione - aggiunge l'assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi - è un atto concreto che ci avvicina al raggiungimento degli obiettivi. Regione Lombardia garantisce i fondi per interventi strategici che miglioreranno il territorio a beneficio di residenti e turisti. Siamo accanto alla Valtellina in questo percorso che porterà alle Olimpiadi, nella consapevolezza che le azioni finanziate produrranno effetti positivi e duraturi nel tempo. Andiamo avanti insieme agli enti locali e a tutti i soggetti coinvolti verso traguardi condivisi".

Tempi e costi

 

La convenzione prevede la progettazione e la realizzazione dei seguenti interventi:

- Riqualificazione ambientale in località ‘Bormio 2000’ con sistemazione e adeguamento dei parcheggi esistenti, dell’isola ecologica e della zona di arrivo della strada comunale con realizzazione di una ZTL pedonale.

La consegna dei lavori è prevista per settembre 2022 e l’ultimazione dell’intervento in un anno, ovvero nel settembre 2023.
Il costo dell’intervento è di 800.000 euro.

- Riqualificazione ambientale in località ‘Ciuk’ con sistemazione e completamento dei parcheggi sterrati esistenti, creazione area di sosta per soccorso e TPL, smantellamento e razionalizzazione tralicci e linee elettriche obsolete.
La consegna dei lavori è prevista nell’ottobre del 2022 e il termine della realizzazione nel settembre 2023. Il costo dell’intervento è di 500.000 euro.

- Consolidamento muri di sostegno pericolanti, rifacimento manto stradale deteriorato e completamento tappetino di usura della strada comunale nel tratto ‘Eira - Ciuk - Bormio 2000’.
La consegna dei lavori è prevista per luglio 2022 e la conclusione dell’intervento a luglio 2023. Il costo dell’intervento è di 600.000 euro.

- Intervento di mobilità sostenibile con realizzazione del percorso ciclo-pedonale nel tratto ‘Eira–Piatta’.

La consegna dei lavori è stabilita per ottobre 2022 e l’ultimazione dell’intervento nel settembre 2023. Il costo dell’intervento è di 1.100.000 euro.

Molto attesi

 

“Si tratta di interventi molto attesi per il nostro territorio - dichiara il Sindaco di Valdisotto, Alessandro Pedrini - funzionali non solo all’evento olimpico del 2026, ma che daranno risposte concrete alle attuali esigenze dei cittadini, lasciando una eredità importante per tutta l’Alta Valtellina”.

“Nella progettazione - continua Pedrini -, già avviata negli anni passati, abbiamo riposto molta attenzione al tema della mobilità sostenibile e della sostenibilità ambientale, in particolare all’inserimento di queste opere nel contesto paesaggistico montano, avendo come traguardo la riqualificazione delle strutture già esistenti”. “Dal punto di vista ambientale - conclude Pedrini - consegneremo ai cittadini dell’Alta Valle, ma non solo, una cartolina ambientale ulteriormente rafforzata in termini di qualità”.

Necrologie