Attualità
Approfondimento

Valtellina Festival LeAltreNote: a Livigno l'incontro “Medicina moderna e malattie dimenticate”

L’evento è ad ingresso libero e si svolgerà dallle ore 18 presso la Sala Consiliare.

Valtellina Festival LeAltreNote: a Livigno l'incontro “Medicina moderna e malattie dimenticate”
Attualità Alta Valle, 19 Agosto 2022 ore 18:38

Il tradizionale momento di approfondimento del Valtellina Festival LeAltreNote si svolgerà lunedì 22 agosto a Livigno e sarà dedicato alla medicina moderna in relazione al tema del Festival Harmonia Mundi. Principio speranza. L’incontro prevede dialoghi e riflessioni scientifiche tra il Professor Giorgio Mosconi e la giornalista Gloria Massera. Interverrà in collegamento l’infettivologo Professor Matteo Bassetti. Per la parte artistica, sarà eseguito in prima assoluta il quintetto Harmonia Mundi composto da Nello Colombo per il Valtellina Festival 2022.

L’evento è ad ingresso libero e si svolgerà dallle ore 18 presso la Sala Consiliare.

“Medicina moderna e malattie dimenticate”

La consueta conferenza sul tema che articola la programmazione del Festival ospita quest’anno un incontro intitolato “Medicina moderna e malattie dimenticate”. L’appuntamento, in calendario lunedì 22 agosto presso la Sala Consiliare di Livigno, vede in dialogo con approfondimenti e riflessioni scientifiche il Professor Giorgio Mosconi, impegnato nella Ricerca Clinica presso Aziende Farmaceutiche Internazionali e Società di Biotecnologie, nominato nel 2010 dal Ministero degli Esteri “Protagonista italiano nel mondo” per l’impegno nella ricerca, e Gloria Massera, giornalista professionista, direttore responsabile di Telemonteneve. Interverrà in collegamento l’infettivologo Professor Matteo Bassetti, Direttore della Clinica Malattie Infettive dell’Ospedale Policlinico San Martino di Genova, testimonial insieme a Eliana Liotta dell’edizione 2022 del Festival. L’appuntamento rappresenta una preziosa occasione per ascoltare in presa diretta la voce di autorevoli esperti del complesso mondo della medicina, guide e punti di riferimento in questi anni oscuri.

Conoscenza

In un intreccio dei campi di ricerca e di indagine sul presente che allargano l’orizzonte della conoscenza, l’incontro prevede anche un momento artistico con l’esecuzione in prima assoluta del quintetto Harmonia Mundi composto per il Valtellina Festival 2022 da Nello Colombo, giornalista e compositore, autore di un ingente numero di colonne sonore e con all’attivo pubblicazioni di carattere filosofico e musicale, cronistorie, raccolte di liriche, novelle e fiabe per bambini, oltre a testi teatrali e sceneggiature da film. Riguardo la genesi della composizione, illustra Nello Colombo:

“Nell’arida stagione del cuore che tutto copre sotto cumuli di polvere marcia di malinconia, di cenere ed oblio, una visione… E’ così che nasce Harmonia Mundi che s’ode appena, felpata, giungendo dai quattro angoli del mondo, di là del mare, oltre il riverbero indistinto del primo brillìo mattutino, carezzata dalle voci vibranti di archi che hanno smesso le punte acuminate dei loro dardi per farne deliranti archetti, mentre dal cupo forteto della foresta giunge il canto del dio musico danzante, satollo d’acqua, di terra e di cielo, che s’infiamma flautando il suo inno alla vita. E’ questa Harmonia Mundi”.

Il quintetto sarà eseguito da Stefano Parrino, flauto, Francesco Parrino e Alessia Tocchetti, violino, Francesco Albarelli, viola, e Daniele Bogni, violoncello.

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie