Attualità
L'appuntamento

Visita speciale a Castel Grumello nell’ambito dell’iniziativa #FAIperilclima

Sotto i riflettori i ghiacciai delle Orobie, il pascolo di montagna e l'agricoltura nelle terre alte.

Visita speciale a Castel Grumello nell’ambito dell’iniziativa #FAIperilclima
Attualità Sondrio, 10 Novembre 2021 ore 12:55

Una visita speciale a Castel Grumello nell’ambito dell’iniziativa #FAIperilclima. E' l'iniziativa proposta dal Fai per sabato 13 novembre 2021 alle 11.  Castel Grumello è un Bene FAI con una visuale unica sulla Valtellina Verrà proposta una visita speciale dedicata ai ghiacciai, all’agricoltura e al pascolo di montagna.

Godendo del privilegiato punto di vista che si gode da Castel Grumello, Fausto Gusmeroli - esperto in tematiche di carattere agro-alimentare e Ricercatore presso la Fondazione Fojanini di Studi Superiori di Sondrio - guiderà i partecipanti nell’osservazione dei ghiacciai delle Alpi Orobie, vere e proprie sentinelle del cambiamento climatico, illustrandone la storia, gli ecosistemi naturali e gli agro-ecosistemi che ne caratterizzano il paesaggio.

L'iniziativa è legata a #FAIperilclima

Fino al 12 novembre si tiene a Glasgow la conferenza ONU sul cambiamento climatico (COP26) nel corso della quale capi di stato e di governo di quasi 200 Paesi, esperti, organizzazioni e imprese si stanno confrontando per capire come agire per arrestare e mitigare il riscaldamento globale. Per accompagnare i lavori di questo momento storico, cruciale per le politiche ambientali del futuro, e per sensibilizzare il grande pubblico al tema del riscaldamento globale, il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano ha deciso di fare la sua parte con l’iniziativa #FAIperilclima.

Cos'è #FAIperilclima

La Fondazione ha organizzato dal 23 ottobre al 14 novembre una serie di visite speciali, passeggiate guidate e conferenze con esperti in climatologia, geologia, botanica, zoologia e agronomia che guidano il pubblico a osservare e toccare con mano gli effetti concretissimi del cambiamento climatico sugli ambienti di cui il FAI si prende cura, e illustrano strategie e progetti di adattamento e mitigazione, già avviati o futuri, dai grandi lavori alle buone pratiche che tutti possiamo e dobbiamo adottare. La varietà straordinaria dei Beni del FAI, dalle Alpi alla Sardegna, dai pascoli alle zone umide, dal Negozio Olivetti in Piazza San Marco a Venezia al Giardino della Kolymbethra nella Valle dei Templi di Agrigento, consente di approfondire i diversi effetti del cambiamento climatico che minaccia gli ecosistemi naturali, la biodiversità e le colture tradizionali, ma anche i paesaggi urbani e i monumenti storici: la salute dell’ambiente e la nostra.

Come partecipare alla visita speciale a Castel Grumello

La visita è a numero chiuso e a contributo libero. I posti sono limitati. Per info e prenotazione obbligatoria scrivere a lombardia.prealpina@fondoambiente.it. È obbligatorio esibire il Green Pass; portare mascherina e gel disinfettante per le mani.

Necrologie