Menu
Cerca
Valdidentro

250 mila euro il progetto della collocazione di pensiline nell’area dei laghi di Cancano

Valorizzazione del territorio con l’installazione di punti di protezione, o di ristoro.

250 mila euro il progetto della collocazione di pensiline nell’area dei laghi di Cancano
Cronaca Alta Valle, 19 Marzo 2021 ore 07:00

Tra le varie segnalazioni raccolte dall’amministrazione comunale di Valdidentro, guidata da Massimiliano Trabucchi, vi è quella relativa all’assenza di punti di protezione, o di ristoro, nell’area dei laghi di Cancano, in caso di avverse condizioni meteorologiche, cui il Comune ha dato ascolto. E per porre rimedio a tale carenza riscontrata, nelle scorse settimane è stato approvato per 250 mila euro, il progetto relativo alla collocazione di pensiline realizzate in legno, poco impattanti, anzi, che ben si sposano con il luogo in cui si inseriscono quasi ad arrivare a farne parte, ideali per il viandante di passaggio in questa valle tra le più rinomate nell’arco alpino, ove poter sostare al riparo dalle intemperie. La Valle di Fraele è un altipiano posto ad una quota di poco inferiore ai 2000 metri, circondato quasi da ogni lato da vette dolomitiche; un microcosmo denso di echi storici e leggendari, in quanto fu, in passato, punto nodale nelle comunicazioni fra contea di Bormio, Livignasco, Valle di Monastero e Tirolo.

Intervento

L’intervento, che verrà realizzato grazie alla sinergia con il Parco nazionale dello Stelvio settore lombardo, prevede il posizionamento di alcune infrastrutture in zone di pregio, caratterizzate dalla forte valenza storica e naturalistica, maggiormente frequentate da turisti e non solo. Nello specifico: a Grasso di Pra Grata; Passo di Val Mora; Valle Alpisella; nel tratto che va dalla Malga di Pedenolo a Bocchetta di Forcola. Oggi la valle è molto frequentata nella stagione estiva, in quanto facilmente raggiungibile in automobile, previa pagamento del ticket, o con bus navetta, anche se molti amano salirvi in mountain-bike. Anche quest’opera si pone l’obiettivo di rispondere alle esigenze dei fruitori di un’area che, con il passare del tempo, sta diventando sempre più centrale nell’offerta turistica estiva della Valdidentro e dell’intera Alta Valle, ricordiamo nel 2020 tappa del Giro d’Italia. In via di valutazione l’installazione di pannelli solari per la ricarica delle e-bike.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli