A più di 100 all’ora in centro, motociclista di Livigno spericolato

I controlli continuano in Provincia

A più di 100 all’ora in centro, motociclista di Livigno spericolato
Alta Valle, 24 Luglio 2018 ore 11:30

Nell’ambito dell’attività per il contrasto delle condotte di guida pericolose, con l’obiettivo di abbattere nella nostra provincia l’incidentalità stradale, che annovera tra le cause principali dei sinistri e della gravità delle conseguenze degli stessi la velocità eccessiva, la Polizia Stradale di Sondrio ha effettuato nei giorni scorsi, nel territorio dei comuni di Valdidentro e di Bormio, una serie di servizi di controllo e misurazione della velocità dei veicoli con l’apparecchiatura Telelaser.

Sanzioni con l’autovelox

Complessivamente sono state elevate nr. 20 contravvenzioni per superamento del limite di velocità, con una punta massima accertata di 101 km/h, nel centro abitato di Valdidentro, raggiunta da un motociclista 46enne di Livigno, al quale è stata ritirata la patente per la successiva sospensione; al motociclista è stata applicata la sanzione amministrativa di € 532,00 e la decurtazione di 6 punti dalla patente.

I controlli continuano

“Altri servizi di controllo verranno programmati, con una certa regolarità, anche per i prossimi giorni – aggiungono dal Comando di Polizia Stradale – Il consiglio è di rispettare nella guida il limite di velocità imposto che, dove non segnalato diversamente, sulle strade extraurbane rimane di 90 Km/h per gli autoveicoli fino alle 3,5 tonnellate e di 70 Km/h per i veicoli adibiti al trasporto merci con peso superiore alle 12 tonnellate. Per gli autobus e i veicoli isolati adibiti al trasporto merci fino a 12 tonnellate di peso il limite è di 80 Km/h.