Cronaca
Aprica

"Abbiamo progettato il futuro con un piano investimenti da 30 milioni"

Lettera di fine anno piena di soddisfazione del primo cittadino.

"Abbiamo progettato il futuro con un piano investimenti da 30 milioni"
Cronaca Tiranese, 10 Gennaio 2022 ore 06:30

Nella lettera di fine anno del sindaco di Aprica Dario Corvi, tutte le grandi novità, di cui abbiamo parlato nelle scorse settimane, che aspettano il paese. "Il 2021 è stato un anno a doppia velocità. Momenti di ripresa si sono alternati a nuove restrizioni. Per noi è stato un anno importante. Personalmente lo ricorderò come l’anno in cui abbiamo progettato il futuro, con un piano di investimenti da 30 milioni da concretizzare nei prossimi anni. Un passaggio storico per Aprica. L’accordo sul patto territoriale con Regione Lombardia, insieme ai processi di riqualificazione urbana avviati, ci permetterà di trasformare il nostro paese. Rilanceremo la Magnolta con i nuovi impianti e una nuova pista. Si colmerà il deficit storico di parcheggi con due nuove aree sosta interrate. Il collegamento con Pian di Gembro e gli investimenti sui percorsi bike contribuiranno a destagionalizzare il turismo. Il completamento della riqualificazione di Corso Roma darà un nuovo volto al paese".

Approccio nuovo

E non è tutto… "La cosa più importante però è che questo piano di investimenti porta con sé un nuovo approccio al turismo, che dovrà essere condiviso e sviluppato insieme a tutti gli operatori. Questa è la vera sfida per il futuro. L’augurio per il nuovo anno è dunque quello di non fermarsi più. Anche se in realtà fermi non lo siamo stati mai. Buon 2022 Aprica". Ricordiamo che la settimana scorsa abbiamo reso noto l’accordo storico fra Siba (impianti Palabione) e Siba (impianti Magnolta), nell’ottica di una annunciata fusione delle due società per mettere sul piatto 13 milioni e 500mila euro a completamento del finanziamento regionale già annunciato precedentemente, per una vera rivoluzione degli impianti di Aprica. Ce lo ha confermato non senza entusiasmo il numero uno della Magnolta Domenico Cioccarelli subito dopo la firma sul documento. Parliamo della nuova funivia da 10 posti della Magnolta, la nuova seggiovia da 4 posti, la nuova pista panoramica sempre della Magnolta, un miglioramento dei collegamenti fra Palabione e Magnolta.

Necrologie