Cronaca
La tragedia

Aereo precipita sul Legnone: recuperato il corpo del pilota deceduto, in ospedale il compagno superstite

Ripercorriamo la cronaca della drammatica giornata di ieri.

Aereo precipita sul Legnone: recuperato il corpo del pilota deceduto, in ospedale il compagno superstite
Cronaca Alto Lago, 16 Marzo 2022 ore 12:32

Nel tardo pomeriggio di ieri, mercoledì 16 marzo 2022, è stato recuperato e trasferito in elicottero al campo base allestito al centro sportivo di Colico il corpo del pilota inglese deceduto nella mattinata dopo che un Alenia Aermacchi  T-346A, aereo in fase di collaudo e destinato all'esercito italiano si è precipitato schiantandosi sul Legnone.

La salma è ora a disposizione della Magistratura. Per ricostruire la dinamica della tragedia gli inquirenti ascolteranno il compagno superstite, il pilota Giampaolo Goattin, ora ricoverato all'ospedale Niguarda di Milano, non appena le sue condizioni di salute lo consentiranno.

Secondo quanto emerso nella serata di ieri, l'equipaggio si sarebbe accordo dell'avaria dopo aver sorvolato la zona compresa tra la Valtellina e l'Alto Lario. E proprio per evitare che l'aereo precipitasse in una zona abitata si sarebbero diretti verso il monte Legnone dove è avvenuto l'incidente. A un certo punto i due componenti dell'equipaggio si sono gettati con il paracadute.

Aereo caduto, la cronaca ora per ora partendo da ieri poco mezzogirono

Ripercorriamo quanto accaduto nella convulsa giornata di ieri attraverso il lancio della notizia e i seguenti aggiornamenti.

IL PRIMO LANCIO CON LA NOTIZIA -Maxi mobilitazione dei soccorsi nella tarda mattinata di oggi per un aereo militare precipitato sul Legnone. Sono ancora poche  e frammentarie le notizie che giungono dall'Alto lago dove un velivolo sarebbe stato visto schiantarsi  sul Legnone, tra i territori comunali di Pagnona e Colico.

Secondo alcune  testimonianze il piccolo aereo, probabilmente un mezzo militare, identificato da diverse persone come un Jet,  sarebbe finito contro la parete rocciosa incendiandosi.

Alcuni testimoni oculari avrebbero visto due persone lanciarsi con il paracadute con il paracadute prima dello schianto, ma saranno le forze dell'ordine, immediatamente allertate a chiarire cosa esattamente sia successo

Quel che è certo è che la macchina dei soccorsi si è messa in moto poco dopo le 11.30 e sul posto sono stati dirottati dalla centrale operativa di Areu  due elicotteri, gli equipaggi dei Vigili del fuoco e gli uomini del Soccorso Alpino.

6 foto Sfoglia la gallery

Gli aggiornamenti

AGGIORNAMENTO delle ore 13. 15 -  Uno dei due piloti che si sono paracadutati prima dello schianto contro il Monte Legnone di un aereo militare  è stato individuato dai  soccorritori. Si trovava su uno sperone di roccia (nella galleria sotto ben visibile il paracadute). Sono in corso le operazioni del suo recupero effettuate dalla equipe sanitaria dell'eliambulanza di Como. Al momento il capo base dove vengono coordinate le operazioni  di soccorso è stato allestito al centro sportivo di Colico.

AGGIORNAMENTO delle 14.30 - Il dramma si è trasformato in tragedia: è morto uno dei due piloti  dell'Alenia Aermacchi  T-346A che è precipitato sul Legnone (nella foto qui sotto alcuni rottami del velivolo). Sono invece ancora in corso le operazioni di recupero dell'altro membro dell'equipaggio che è stato individuato in vita su uno sperone di roccia. Entrambi si erano gettati  dall'aereo militare con il paracadute. Intanto è stato ricostruito dalla app Flyradar 24 il tracciato completo compiuto dal jet.

AGGIORNAMENTO DELLE 15.30 - Il velivolo precipitato è  dell’aeronautica italiana, una Alenia Aermacchi  T-346A. A bordo ci sarebbero stati due collaudatori. Il decollo era stato  registrato da Venegono alle 10.13. Stando alle registrazioni tenute dalla app Flyradar 24 lo stesso velivolo aveva effettuato un identico volo di esercitazione nella giornata di lunedì 14 marzo 2022 con decollo poco dopo le 11.AGGIORNAMENTO delle 16 - Si sono concluse le operazioni di recupero del superstite del disastro aereo avvenuto nella mattinata di oggi, mercoledì 16 marzo 2022 in Alto lago. L'uomo, un pilota italiano che si trovava a bordo del jet militare che è si è schiantato contro il monte Legnone, è stato prelevato  dallo sperone di roccia dove era atterrato con il suo paracadute e trasportato in ospedale. Senza scampo invece l'altro pilota di origini straniere.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie