Bormio

Appello dell’Aido

"Tornate a donare".

Appello dell’Aido
Cronaca Alta Valle, 17 Dicembre 2020 ore 07:20

Donatori in calo.

Appello dell’Aido

Una pandemia che spaventa e frena le consuete attività di solidarietà. Secondo l’indice nazionale del dono, crescono i no alla donazione di organi e tessuti quando si rinnova la carta d’identità. Il 34% di chi si è espresso lo ha fatto registrando la propria opposizione. Mentre sono diminuite le dichiarazioni di volontà rese al Comune, per il rallentamento delle attività amministrative durante il lockdown, preoccupante l’incremento dei contrari, che non sarà sostenibile a lungo termine. Un dato negativo, anche per l’Associazione Donatori di Organi Bormio e Valli guidato da Gianluigi Canclini. “Proprio per questo, oggi più che mai abbiamo bisogno di rinnovare l’appello a esprimersi a favore della donazione, facendo davvero una scelta in Comune”.

Solidarietà

Purtroppo succede che in alcuni Comuni al momento del rinnovo della carta d’identità, l’impiegato non fa cenno a questa possibilità: non tutti lo sanno, e magari vorrebbero acconsentire. Per ovviare a questo andamento negativo, quando soprattutto ora in emergenza sanitaria occorre solidarietà alle tante persone in lista di attesa di un organo per effettuare il trapianto, e con la sempre più difficile interpretazione della materia giuridica specifica, giunge un altro appello. Quello rivolto agli studenti universitari di medicina, mediazione linguistica, o giurisprudenza, a partecipare come volontari alla ricerca, e aiutare alla costituzione di Federazione Europea Donazione di Organi, che si prefigge di raccogliere tutta la legislazione europea.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità