Menu
Cerca

Atto vandalico a Colorina, si cercano i responsabili

Un gesto che ha suscitato l’indignazione di tutto il paese

Atto vandalico a Colorina, si cercano i responsabili
Cronaca 27 Luglio 2017 ore 10:34
Grande stupore e preoccupazione nella comunità di Colorina per un atto vandalico ai danni delle scuole avvenuto nella notte tra lunedì 17 e martedì 18 luglio.

Indignazione

Un gesto che ha suscitato l’indignazione di tutto il paese. «Ma chi lo ha fatto?» la domanda a cui tutti ora vogliono dare una risposta.  E’ ciò che infatti si chiede insistentemente in questi giorni la comunità di Colorina, di fronte all’atto vandalico con il quale è stato preso di mira il palazzo delle scuole. Lo stabile, che si trova vicino al Municipio in centro al paese, ospita sia l’infanzia che la primaria.

Vetro infrangibile

«Martedì mattina alle 7.30, come ogni giorno, la bidella doveva aprire la scuola - spiega il sindaco Doriano Codega. Ma appena è giunta sulla soglia si è accorta subito di quanto accaduto durante la notte. In pratica la porta d’ingresso principale, che è costituita da vetro infrangibile, è stata completamente danneggiata. Si ipotizza che i vandali abbiano usato uno strumento piuttosto robusto con l’intento di rompere il vetro e che probabilmente hanno colpito più volte. Essendo come detto infrangibile, non è crollato del tutto, ma si è completamente crepato. Il danno è piuttosto consistente. E purtroppo chi ha compiuto quel gesto non si è limitato a colpire il portoncino d’ingresso. Anche un punto del muro all’esterno è stato rovinato. Il segno che hanno lasciato fa pensare che abbiano colpito con forza contro il muro forse utilizzando una pietra. Inoltre hanno anche divelto un pluviale».

L'allarme

A dare immediatamente l’allarme al sindaco è stato proprio il personale scolastico che ha fatto la sgradevole scoperta.  «Abbiamo subito chiamato i Carabinieri, che sono giunti sul posto per effettuare i rilievi del caso e per cercare ogni elemento utile per poter risalire all’identità degli autori dell’atto vandalico - dichiara Codega - Nel frattempo abbiamo sporto formale denuncia contro ignoti».

Amarezza per l'atto vandalico

Il primo cittadino esprime tutta l’amarezza di fronte ad un simile gesto. «Qualsiasi atto vandalico è da condannare - commenta Codega - Ma quando ad essere colpito è un luogo educativo e di crescita umana l’atto diventa ancor più odioso. Danneggiare la scuola è davvero un gesto riprovevole. Spiace anche perché piuttosto di recente erano state effettuate alcune migliorie al palazzo scolastico, come la realizzazione del nuovo “cappotto” esterno per la coibentazione al fine  di non disperdere calore in inverno e quindi evitare sprechi». Del gesto si è anche parlato sui social network e in tanti a Colorina si sono detti disposti a fornire qualsiasi informazione che possa rivelarsi utile al fine di rintracciare i responsabili.
Necrologie