Cronaca
Il fatto

Bloccati in parete a 3000 metri, soccorsi difficili

L'intervento stato ostacolato dalla nebbia e si è concluso nella serata di ieri

Bloccati in parete a 3000 metri, soccorsi difficili
Val Masino Aggiornamento:

È finito alle 20 l’intervento che ha impegnato ieri sera, domenica 13 agosto 2023, i tecnici della Stazione di Valmasino del Soccorso alpino che hanno tratto in salvo due alpinisti bloccati su una parete a quasi 300 metri di quota.

Bloccati in parete a 3000 metri, soccorsi difficili

Due alpinisti, un uomo e una donna di 40 anni, erano incrodati in parete sullo Spigolo Vinci, al Pizzo Cengalo, sopra il rifugio Gianetti, a una quota di 2950 metri. Dalla base di Caiolo è decollato l’elisoccorso di Areu - Agenzia regionale emergenza urgenza, che ha imbarcato due tecnici della Stazione di Valmasino; pronti a partire anche i militari del Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza.

Dopo diversi tentativi, a causa della nebbia, l’elisoccorso ha potuto avvicinarsi e ha calato il tecnico di elisoccorso in prossimità dei due alpinisti. Il tecnico, in collaborazione con l’equipaggio dell’elisoccorso, ha effettuato un intervento molto complesso ed è riuscito a calare i due alpinisti in una zona in cui era possibile il recupero per mezzo del verricello.

Seguici sui nostri canali